Al Giro delle Dolomiti 2013 per la prima volta corrono anche le biciclette elettriche

0
640
Giro delle Dolomiti
Credit: GiroDolomiti
Giro delle Dolomiti
Credit: GiroDolomiti

Il Giro delle Dolomiti 2013, iniziato il 28 luglio ed in conclusione oggi, 3 agosto, ha ammesso per la prima volta una categoria particolare di biciclette: quelle a pedalata assistita.

Organizzato ogni anno dall’Associazione Sportiva Giro delle Dolomiti, è giunto alla 37esima edizione con oltre 600 partecipanti pronti al via: suddiviso in categorie per età e sesso è aperto a tutti quei cicloturisti e cicloamatori (di età maggiore ai 15 anni) che siano regolarmente tesserati per una società ciclistica ufficialmente riconosciuta.

Per la prima volta nella sua storia le biciclette elettriche possono prendere parte alla manifestazione, articolata in 6 tappe, raggruppate in una categoria separata: tra le squadre italiane partecipa ad esempio il Team Frisbee, che con Vanni Vason, Claudio Cappellari, Giancarlo Bolognese e Barbara Doga, affrontano il percorso utilizzando una Electronic Bike Frisbee.Giro delle Dolomiti 2013 - Frisbee

Messa a punto per la competizione, la Frisbee Giro Dolomites è una versione modificata del modello Dolomites: forcella, manubrio e pipa manubrio sono in fibra carbonio, le gomme montate sono Schwalbe Big Apple Racing e le bici hanno assetto speciale TCM.

Le tappe totali del Giro completo (volendo ci si può iscrivere anche solo giornalmente o a mezzo Giro) sono 6, iniziate domenica 28 luglio 2013 con la partenza da Bolzano e l’arrivo ad Auna di sopra: l’articolazione della corsa attraversa il territorio dolomitico senza risparmiare i ciclisti di dislivelli notevoli ed impegnativi o di prove a cronometro lungo il centinaio di km in media coperto dalle singole tappe.

 

 

Andrea Lombardo

Fonti: GiroDolomiti

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here