AL.va ed il gelato viaggia sotto zero…emissioni!

4
1330
Foto Credit: Al.va via Facebook
Foto Credit: Al.va via Facebook

Il nome è criptico ma nasconde un’idea davvero carina: rendere ecosostenibile uno dei piaceri più irrinunciabili dell’estate, il gelato! Per meglio dire, ciò che diviene ecosostenibile è il suo trasporto, grazie al veicolo che questa start up alessandrina ha deciso di mettere a disposizione di quanti, della natura, amino non soltanto i sapori.

Ispirandosi ai gelatai di una volta, quelli che pedalavano sui loro pittoreschi tricicli con vasca refrigerata per il ghiotto alimento portandolo direttamente per le strade, AL.va ha avuto la pensata di reinventare un piccolo kart, simile a quelli usati sui campi da golf, allestendolo per il trasporto di alimenti refrigerati. Il tutto, è chiaro, ricorrendo alla sola energia elettrica.

A zero infatti non vanno solo i gradi del gelato ma anche le emissioni emesse dal mezzo per conservarlo e scarrozzarlo: il veicolo è totalmente elettrico, ha un’autonomia base di 80 km circa (si può dotare di batterie più potenti, fino a più di 100 km di resa) e può viaggiare ad una velocità massima di 35 km/h. Comodamente ricaricabile con una normale presa di corrente da 220 V, si guida con la normale patente A.

Lungo 2.8 metri, largo 1.2 metri ed alto 1.9 metri è equipaggiato con un frigo che misura (LxPxH) 1.105 x 680 x 560 mm e lavora a 12V in DC ricaricandosi grazie ad un pannello fotovoltaico. Una centralina elettronica ne controlla la temperatura di servizio, impostabile tra gli 0° ed i -20°.

La vasca frigorifera è in acciaio inox404 ed ha un’autonomia di funzionamento pari a 12 ore; dato l’uso particolare, è dotato anche di un lava dosatore con relativo serbatoio dell’acqua e di un serbatoio per il recupero dell’acqua sporca. Per il resto l’allestimento è personalizzabile come lo è anche la grafica del mezzo.

Ovviamente può trasportare anche altri tipi di vivande o bibite, il che lo rende davvero versatile per tutti quei venditori ambulanti che popolano i luoghi turistici ed i centri delle nostre città. Con la giusta grafica, questo moderno ed innovativo “carretto dei gelati” può fare da anello di congiunzione tra la tradizione antica del mestiere del gelataio e la nuova green economy: se il gelato non inquina, fa ancora più piacere mangiarlo!

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: AL.va, Al.va on Facebook

 

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here