Arriva dalla IndyCar il terzo team ufficiale del campionato FIA Formula E 2014: è lo statunitense Andretti Autosport

5
470
Spark-Renault SRT_01E with the Andretti livery

Spark-Renault SRT_01E with the Andretti liveryÈ sempre più intercontinentale la griglia di partenza del primo campionato mondiale di Formula E, la formula uno delle monoposto elettriche: arriva da Indianapolis il team Andretti Autosport, capitanato dalla leggenda della Formula Indy Michael Andretti.

Si tratta della terza squadra che ha annunciato la propria partecipazione al campionato di velocità a zero emissioni più atteso del mondo, la prima proveniente dal continente americano: le precedenti due sono la britannica Drayson Racing e la cinese China Racing.

Il FIA Formula E Championship ha ormai completato il proprio calendario, selezionando le 10 città ospitanti gli E-Prix tra le svariate candidature giuntegli. A settembre, ad un anno esatto dalla partenza della gara inaugurale, il calendario sarà definitivamente approvato dalla FIA e sarà così noto l’ordine ufficiale degli appuntamenti. Ad essere rappresentati sono 3 continenti su 5: Londra, Roma e Berlino portano l’attenzione sull’Europa, Putrajaya, Bangkok e Beijing sull’Asia, Rio de Janeiro, Los Angeles, Miami e Buenos Aires sull’America.

La formula scelta per le gare, che prevede solo percorsi urbani sullo stile del Gran Premio di Montecarlo, spettacolarizzerà gli scenari delle città ospitanti, dando loro una grande opportunità di promozione locale che ci farà scoprire la capitale argentina come quella thailandese (Bangkok) o la Malesia di Putrajaya e la Cina di Beijing.

La Cina è direttamente rappresentata anche da un suo team, il primo a partecipare ad un campionato automobilistico di tale visibilità al di fuori dei confini nazionali, mentre l’Europa vede il britannico Drayson Racing, squadra che si avvale del supporto di Oxford nello sviluppo dei motori e che appartiene all’omonimo ex ministro della Scienza inglese Lord Drayson, personaggio noto nel mondo delle zero emissioni per la sua passione per le corse in elettrico (ha recentemente guidato la Lola modificata che ha conseguito il World Speed Record per veicoli elettrici sotto i 1,000 kg di peso).

Gli U.S.A. saranno invece orgogliosi del loro Andretti Autosport team, uno dei più famosi – partecipa attualmente alla IZOD IndyCar Series, alla Firestone Indy Lights, alla Pro Mazda Championship ed alla USF2000 National Championship – e decorati degli Stati Uniti con un palmarès che conta 4 titoli IndyCar (campionati 2004,2005, 2007 e 2012), 2 Firestone Indy Lights (2008 e 2009), un USF2000 (2010) ed un duplice successo nella Indianapolis 500 (nel 2005 e nel 2007). Il team Andretti porta quindi in Formula E una notevole esperienza, quasi ereditaria, si potrebbe dire: Michael, attuale CEO della scuderia, vanta una carriera ventennale nei campionati di Formula CART (con ben 42 vittorie) e Formula Uno, nonché il secondo posto nella graduatoria dei giri condotti nella IndyCar, dietro al padre Mario, anch’esso pilota.

Durante la prima stagione della Formula E, che avrà luogo da settembre 2014 a giugno 2015, tutte i team utilizzeranno la stessa monoposto (almeno come base), fornita dalla francese Spark Racing Technologies e sviluppata assieme ad un consorzio che prevede la partecipazione di McLaren, Williams, Renault e Dallara.

Fornitore unico dei pneumatici sarà invece Michelin.

Ma per conoscere meglio le monoposto che gareggeranno nella FIA Formula E vi rimando ad un prossimo specifico post con le informazioni attualmente disponibili sul loro sviluppo.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: FIA Formula E

 

 

 

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here