Aumentano le lezioni di mobilità sicura e sostenibile

0
106

Anche nel 2017, per il decimo anno consecutivo, Michelin proseguirà, incrementando il suo progetto pedagogico, portando “Muoversi per il Mondo” in 2.200 classi di tutta Italia.

Per strada con la sicurezza non si scherza, ma neppure con la sostenibilità.

Lo sanno bene Michelin e La Fabbrica che hanno di recente festeggiato i 10 anni del loro progetto di successo “Muoversi per il Mondo”, che porta nelle scuole, dalle elementari alle superiori, formazione ed informazione sul fondamentale tema della mobilità. Il compleanno è stata l’occasione per fare il punto della situazione e comunicare la volontà di proseguire su questa strada, la giusta strada.

La sicurezza stradale – ha affermato Marco Do, direttore comunicazione di Michelin Italia – non può prescindere dalla sicurezza del veicolo, ma a monte ci deve essere il corretto comportamento del conducente. Il nostro obiettivo è promuovere l’adozione di un comportamento responsabile e la diffusione della consapevolezza che i rischi non si trovano solo nelle situazioni difficili o estreme, ma sono presenti su ogni strada, quotidianamente e comprende qualsiasi veicolo con ruote”.

Una vera e propria materia scolastica

Il progetto interdisciplinare rientra nel programma ministeriale e si basa sul coinvolgimento attivo degli studenti. Michelin, per concretizzare il suo progetto, tutto italiano, si avvale fin dall’inizio dell’esperienza de La Fabbrica, Gruppo internazionale di comunicazione e marketing, con la sua proposta di un format vincente che coinvolge anche le famiglie degli alunni. “Il progetto – ha spiegato Daniele Tranchini, Amministratore Delegato di La Fabbrica – si struttura in 8 school day, in cui gli studenti, che hanno età dai 6 a 19 anni, hanno la possibilità di apprendere e consolidare il concetto di mobilità sicura, mettendo in campo creatività e sviluppo di idee innovative, guardando video, scrivendo diari di viaggio, facendo plastici e cimentandosi anche in veri e propri percorsi gimkane”. Il progetto, inoltre, prevede un kit didattico ad hoc per le diverse fasce scolastiche ed una prova educativa che consiste in un testo da sviluppare, per la quale sono in palio tre premi in denaro per una biblioteca di testi sul tema del viaggio e per uscite didattiche e viaggi di istruzione.

I numeri

Dal 2007 al 2016 – ha spiegato Marco Do – sono state circa 1.500.000 le persone attivamente coinvolte nel progetto, oltre 6.500.000 sono state invece le persone raggiunte, per un totale di oltre 18.000 scuole raggiunte, che corrispondono al 57% delle scuole italiane”. La suddivisione delle scuole vede un intervento più massiccio alle elementari, infatti sono state 8.915 le scuole primarie coinvolte, 6.475 le secondarie di 1° grado, mentre sono 2.994 le scuole secondarie di 2° grado.

Il grande impegno

Da sempre, oltre che prodotti, Michelin fornisce servizi utili per facilitare i viaggi. Il produttore francese di penumatici investe ogni anno 700 milioni di euro in Ricerca e Sviluppo, includendo anche la sua capillare formazione su una mobilità sicura, innovativa e sostenibile. I pilastri su cui basa i suoi valori sono la sicurezza, l’aspetto ambientale (già nel 1992 ha introdotto un pneumatico con un migliore rotolamento per l’aumento di efficienza) e la qualità con una notevole durata kilometrica reale.

Il sito del progetto è www.michelinfascuola.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here