Auto elettriche in Francia, +50% a Gennaio 2015

1
471

B9KxcsAIIAEwOncIl primo mese dell’anno ha portato bene alle auto elettriche transalpine, che hanno registrato una crescita del 50% sul mercato.

Le 903 nuove immatricolazioni registrate rappresentano un incremento del 54% rispetto all’anno precedente e del 17% se ci riferisce a Gennaio 2013.

I due terzi dei veicoli rientrano nella categoria passeggeri – ben 620 – mentre le restanti 283 sono da ascriversi ai veicoli commerciali: la crescita rispettiva dei due segmenti è stata del 52% e del 60%.

In testa al mercato francese dei veicoli elettrici rimane sempre la citycar Renault Zoe, con una quota del 42% sul segmento passeggeri: in totale, la Zoe ha totalizzato 261 immatricolazioni, testimone di una crescita del 154% nell’arco dell’anno trascorso.

Seconda nella graduatoria risulta essere la Bolloré Bluecar, forte di 120 unità immatricolate che, va specificato, sono destinate all’impiego nei car sharing elettrici del gruppo francese.

Terza è la solita nota, ossia Nissan Leaf, con 111 auto registrate, seguita dagli altri modelli sul mercato, che si spartiscono le quote minoritarie del mercato.

Ancora Renault, invece, comanda le vendite nel settore dei veicoli commerciali con il suo Kangoo Z.E., conteggiato a Gennaio in 68 unità immatricolate.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: InsideEVs, Avere-France / AAA data

© Avere-France / AAA data
© Avere-France / AAA data

1 COMMENT

  1. […] La Francia vuole sostituire le auto inquinanti entro il 2020 e lo fa in grande stile. Da aprile, infatti, partiranno gli incentivi auto di 10mila euro voluti da Segolene Royal, il ministro dell’ecologia, dello sviluppo sostenibile e dell’energia francese. Il bonus sarà destinato ai possessori di un’auto con almeno 13 anni di anzianità, che decidono di passare ad un’auto ibrida o elettrica. La battaglia alle auto inquinanti procede anche sul fronte della tassazione del carburante con l’introduzione di una tassa aggiuntiva sul gasolio (la TICPE) di 2 centesimi di euro al litro. Infine, anche l’installazione delle colonnine elettriche private sarà incentivata grazie al varo di un credito d’imposta destinato a chi installa in casa un’infrastruttura di ricarica. In questo modo la Francia si assicura il suo primato: essere il Paese europeo con il maggior numero di auto elettriche circolanti. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here