BMW i, accordo con Enel per la ricarica domestica

0
705

BMW ha siglato un accordo con Enel per offrire anche in Italia un pacchetto completo che riguardi la ricarica dei veicoli elettrici. Anche in Italia perché all’estero (vedi Gran Bretagna, Germania e Stati Uniti) sono già attive collaborazioni sinergiche con leader locali di fornitura dell’energia, in particolar modo operatori nel settore dell’elettricità pulita, per fornire a chi sceglie una BMW i3 o i8 la possibilità di integrare i diversi servizi di ricarica, da quella domestica a quella pubblica, in un piano denominato BMW 360 Electric.

L’opzione attivata con Enel riguarda il programma ChargeNow, mirato alla ricarica dalle colonnine pubbliche: i clienti italiani potranno scegliere uno dei differenti piani tariffari di EnelDrive, la divisione che si occupa della ricarica dei veicoli elettrici del gestore nazionale.

In questo modo sarà possibile rifornirsi dalla rete di colonnine pubbliche che Enel sta ramificando in Italia e per quel che riguarda l’energia pulita, Enel assicura di fornire ai clienti del pacchetto ChargeNow solo elettricità ricavata da fonti rinnovabili.

BMW 360 Electric è un pacchetto però assai più vasto, che comprende anche accordi per l’utilizzo agevolato di car sharing e car rental quando ci si trova fuori sede o si deve affrontare viaggi al di fuori della portata del range della i3 elettrica e l’integrazione di fotovoltaico con la ricarica domestica dell’auto come con la gestione dell’energia di tutta la casa.

Negli Stati Uniti l’accordo è stato siglato ad esempio con Bosch per l’installazione delle unità di ricarica domestiche, con SolarCity per i sistemi fotovoltaici e con ChargePoint per la ricarica pubblica: nell’articolo relativo trovate tutti i dettagli dell’offerta che dovrebbe giungere anche in Italia.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Quattroruote

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here