Camatte57s, l’auto elettrica Toyota per insegnare la guida ai bambini

0
702
Toyota Camatte 57s

Toyota Camatte 57sQuanti piccoli, innocenti bambini imitano le mosse dei padri al volante mentre sono strettamente allacciati al loro sedile posteriore? Quanti viaggi avete fatto con il vostro bimbo che imitava alla perfezione i cambi di giri del motore stringendo un volante immaginario?

A qualche genitore sarà successo, ne sono sicuro: ma a parte un po’ di comprensibile noia non gli avrà sicuramente procurato dei patemi.

Ora, i più apprensivi di loro e quanti si scagliano contro i giochi tecnologici imputandogli la colpa di uccidere la fantasia dei più piccoli, non proseguano nella lettura: Toyota ha infatti ripresentato la Camatte, prototipo di auto elettrica che riproduce fedelmente una vera automobile e destinata proprio ai bambini.

Spider monoposto, con sedile e pedali (freno e acceleratore, essendo elettrica) regolabili e carrozzeria composta da pannelli interscambiabili, era stata già mostrata un anno fa: il mese scorso è ricomparsa al Tokyo Toy Show.

Ora si chiama Camatte57s (perché 57 sono i pannelli con cui modificare l’aspetto dell’auto), rimane un prototipo ed è pensato con uno scopo educativo: insegnare ai bambini come si guida. Questa automobilina poi tanto giocattolo non è infatti, anche se non si conoscono la potenza del motore e l’autonomia delle batterie.

È però in grado di trasportare mamma e papà (un po’ pigiati) sulla coppia di sedili posteriori, mentre il neo pilota li conduce: dettaglio che ha dell’inquietante, la vettura non ha doppi comandi per prevenire traiettorie o manovre azzardate, solo un freno a mano ad uso parentale.

L’idea potrebbe anche essere carina (ne immagino un utilizzo in ambito scolastico e su percorsi protetti), sicuramente è affascinante dal punto di vista di un bimbo: è molto più “fico” che andare in bici. Ma siamo davvero sicuri che sia necessario?

Non intendo mostrare un’anima da rigido patriarca con i baffoni a manubrio ma mi viene il dubbio che l’infanzia sia bella proprio perché innocente: c’è tempo prima che i vostri cari bimbi diventino degli accaniti auto-dipendenti.

Forse è meglio lasciare che si sbuccino ancora le ginocchia con la cara vecchia biciclettina.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: GreenCarReports , Toyota on YouTube

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here