Comune di Milano: 500.000 Euro di ecoincentivi per taxi ecologici e nuovi parcheggi per bici

0
628
photo credit: filippo.salamone via photopin cc
photo credit: filippo.salamone via photopin cc

La giunta della città meneghina si è impegnata nella strada verso una Milano ecosostenibile stanziando 500.000 euro di fondi per incentivare l’acquisto di veicoli a basse emissioni per rinnovare il parco taxi. A completare il quadro, anche la realizzazione avvenuta di 1.450 nuovi posti bici.

È dal sito del Comune di Milano che apprendiamo che il bando per la sostituzione di un taxi con un nuovo veicolo a basso impatto ambientale, categoria Euro 5 o superiore, avrà validità per quanti immatricoleranno il nuovo acquisto nell’arco del 2013.

Auto elettriche ed ibride ma anche a metano, GPL e bi-fuel benzina/metano o benzina/GPL, nonché conversioni da benzina a metano o GPL di veicoli Euro 3 ed Euro 4, sono oggetto del bando per gli incentivi.

Come si può leggere nel comunicato del Comune di Milano:

L’erogazione, fino a esaurimento fondi, è di 1.500 euro nel caso di acquisto di nuovi veicoli elettrici, ibridi elettrici, a Gpl o a metano, in sostituzione di auto a benzina o diesel; di 1.000 euro per la sostituzione di auto elettriche, ibride elettriche, a Gpl o a metano, con veicoli con le stesse caratteristiche; di 750 euro in caso di trasformazione a Gpl o a metano di veicoli Euro 3 o Euro 4.

Il bando, inoltre, prevede un contributo di 10mila euro per l’acquisto di 20 taxi ecologici attrezzati per il trasporto di persone con disabilità, immatricolati tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2013.

La valutazione delle domande sarà affidata a una Commissione che stilerà le graduatorie; il contributo sarà poi erogato entro 60 giorni. I contributi, infine, possono essere cumulati con altri fondi erogati a qualunque titolo da altri enti pubblici“.

 

Attualmente i taxi definibili ecologici in servizio a Milano sono passati dalle 300 unità del 2005 alle 1.586 del 2012, come precisa l’Amministrazione stessa, mentre non vengono tralasciate nemmeno le persone con disabilità: 20 dei nuovi taxi dovranno essere attrezzati per il loro trasporto.

Possono gongolare anche i ciclisti milanesi, poiché si conclusa anche l’installazione di nuovi stalli per bici iniziata nell’aprile dell’anno scorso: gli ultimi 115 sono stati posati in corrispondenza di diverse fermate della metropolitana M1.

Sempre sul sito del comune potete leggere l’elenco delle stazioni di metro e ferrovie che sono state implementate nel numero di parcheggi per ciclisti e dell’apertura di una nuova stazione BikeMi del bike sharing milanese in Zona 7, Vesuvio-Lipari: 174 i parcheggi attivi e 3.033 le biciclette del servizio attualmente in circolazione.

 

[A.L.]

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here