Daimler investirà 500 milioni di euro in una nuova fabbrica di batterie in Germania. Il nuovo stabilimento produrrà le unità agli ioni di litio per i veicoli ibridi ed elettrici del Gruppo Mercedes-Benz e partners.

L’operazione arriva in risposta alla cessata attività nel Dicembre 2015 di Li-Tec, filiale del Gruppo Daimler già dedita alla produzione di batterie i cui 280 dipendenti sono stati assorbiti quasi per intero da un’altra società del Gruppo, la Deutsche Accumotive.

Il nome Deutsche Accumotive non è nuovo nel settore, in quanto già nei mesi scorsi era stato accostato a progetti promossi da Daimler per la realizzazione di impianti produttivi dedicati alle batterie agli ioni di litio, che D.A. assembla basandosi su celle LG Chem.

L’investimento di circa 500 milioni di euro per la costruzione di un nuovo stabilimento nella città sassone di Kamenz porterà a una significativa espansione della capacità di produzione di batterie agli ioni di litio per Deutsche Accumotive e, quindi, per tutto il Gruppo Daimler, silenziosamente ma costantemente interessato ad allargare la propria presenza nel mondo degli EV .

Le batterie prodotte andranno a supportare la produzione dei veicoli elettrici e ibridi dei marchi Mercedes-Benz e Smart: un primo passo è già stato compiuto con l’acquisto di circa 20 ettari di terreno adiacenti allo stabilimento Deutsche Accumotive preesistente.

Per avvicinarci alla guida completamente elettrica, continuiamo ad investire nei componenti chiave per i veicoli ad emissioni zero, ossia unità di accumulo sempre più potenti. La decisione di investire altri 500 milioni di euro per la costruzione di una seconda fabbrica di batterie in Germania sottolinea la nostra coerenza nell’impegno per l’espansione della mobilità elettrica “, ha dichiarato il Dr. Dieter Zetsche, Presidente del Board of Management di Daimler AG e Responsabile di Mercedes-Benz Cars.

Con la crescente elettrificazione dell’automobile, anche la domanda di batterie agli ioni di litio ad alta efficienza è in costante aumento. Con il recente ingresso nel nuovo campo dell’accumulo stazionario (energy storage) per applicazioni private e industriali, Deutsche Accumotive ha davanti a sé ulteriori opportunità di crescita.

Entro la fine del 2014 la controllata di Daimler aveva già annunciato i suoi piani per un aumento significativo della capacità di produzione e un investimento di circa 100 milioni di euro per l’espansione degli impianti esistenti. Obiettivo: triplicare l’area di produzione presso il proprio sito.

A supporto di ciò, anche Harald Kröger, responsabile dello sviluppo dell’elettronica e-Drive di Mercedes-Benz Cars ha dichiarato: “Abbiamo deciso di ampliare la capacità produttiva costantemente nei prossimi anni”.

L’inaugurazione delle nuove linee di produzione è prevista per l’autunno 2016 con l’intento di entrare effettivamente a regime in estate 2017.

Assieme alle attività in merito allo stoccaggio di energia al servizio di una migliore stabilità delle reti di distribuzione elettrica per privati (aziende specialmente), Daimler sta così costruendo uno scenario complesso che va dalla produzione di energia da fonti rinnovabili tramite piccoli sistemi locali, al suo accumulo e gestione oltre che alla produzione di prodotti classicamente dedicati alla mobilità che dimostra come dal mondo dell’energia possano trarre profitto sia le aziende, in termini di profitto, che gli stessi Stati, con un ritorno di occupazione non trascurabile.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here