Cresce la curva di vendite degli EV: Nissan supera quota 25.000 Leaf negli USA, 62.000 globalmente

2
535
Nissan Leaf
photo credit: KF6OAK via photopin cc
Nissan Leaf
photo credit: KF6OAK via photopin cc

Per gli Stati Uniti, già abituati a numeri che paiono un miraggio per l’Europa, e per Nissan i 25.000 modelli di Leaf elettrica venduti sono un record.

La Leaf, sul mercato globale dal 2010, ha raggiunto dei livelli ben diversi da quelli iniziali, coprendo molta strada dal suo debutto giapponese: secondo il produttore giapponese è l’auto elettrica più venduta in assoluto, erigendosi a vero e proprio simbolo della mobilità elettrica.

Il 2013 sembra aver portato con sé una tendenza positiva per la mobilità pulita privata: il 2012 ha visto crescere l’interesse nei confronti di quest’alternativa e, negli USA, questo si è tradotto in un passaggio dalle parole ai fatti da parte del pubblico.

Si ripete da tempo che, se le auto elettriche costassero meno e ricaricarle fosse una cosa usuale, la gente le prenderebbe in considerazione più che adesso; nei mesi scorsi è apparso anche chiaro che molti acquirenti compirebbero questo “salto nel buio” se degnamente incentivati.

L’America di Obama e di molti amministratori locali ha promosso diverse agevolazioni per spingere l’adozione dell’auto elettrica ed adesso, probabilmente, si cominciano a vedere i risultati: non a caso, però, l’elemento che pare aver fatto saltare il tappo è stato il calo del prezzo di alcuni modelli.

Nissan ha, come riportato in precedenti post, fatto due passi importanti: ha spostato la produzione sul territorio americano – il che gioca un ruolo emotivo sul pubblico, a mio parere – ed ha portato il prezzo della Leaf elettrica a competere con quello di altre vetture tradizionali di fascia simile (28.000$ di partenza, fino 18.000$ con incentivi statali).

Le vendite record di marzo e aprile si possono leggere come un’immediata conseguenza di queste politiche: resta da verificare la durata nel tempo di questo fenomeno, prima di poter parlare di un’esplosione vera del mercato.

Tuttavia, la Leaf ha registrato un incremento sull’anno del 423,5%, il che è di per sé un dato ottimo in prospettiva, considerando anche che la principale concorrente sul mercato a stelle e strisce, la Chevrolet Volt extended range, malgrado si sia vista sorpassare dai giapponesi, ha comunque un aumento delle vendite rispetto allo stesso periodo dell’anno passato (e progetta di abbassare sensibilmente il proprio prezzo).

Settorialmente, Nissan ha visto la Leaf diventare auto più venduta della sua gamma in alcune zone, come la West Coast, ma soprattutto in alcune città, vedansi Dallas, Chicago, Atlanta o Denver. Un po’ come se a Napoli la Fiat vendesse più auto elettriche che endotermiche: un fenomeno inaudito e, probabilmente, da leggersi sulla base delle iniziative locali intraprese.

Si tratta, comunque, di segnali da non trascurare perché, se dovessero ripetersi nel lungo termine, potrebbero indicare la nascita di un vero mercato per la mobilità elettrica: nel mondo le Leaf vendute sono 62.000, una fetta ancora marginale del totale ma in rapida crescita.

 

Andrea Lombardo

Fonte: Nissan North America via AutoblogGreen

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here