Dal Nord America inizia la rivoluzione senza fili: Bosch produce la prima ricarica wireless domestica per Leaf e Volt

1
446
Bosch Plugless L2 Evatran

Bosch Plugless L2    EvatranSi chiama Plugless L2 System ed è una stazione di ricarica wireless che consente ai proprietari statunitensi e canadesi di Nissan Leaf e Chevrolet Volt elettriche di ricaricare la propria auto senza alcuna connessione via cavo nel proprio garage. A produrla e venderla è Bosch, molto attiva nel settore delle applicazioni domestiche per la ricarica degli EV (Electric Vehicles) negli Stati nord americani – si ricordi ad esempio il recente lancio della stazione PowerMax, la più economica sul mercato rivolto ai privati – in partnership con Evatran Group Inc. di base in Virginia; i primi ordini saranno evasi a partire dall’imminente mese di luglio.

Il contro di questa notizia sta proprio nel fatto che si tratta di un prodotto rivolto per ora al solo mercato di quei paesi: d’altronde gli Stati Uniti, con oltre 100,000 auto elettriche in circolazione, cominciano a rappresentare il bacino d’utenza più florido per la mobilità elettrica. Inoltre dispongono mediamente degli spazi necessari ad adottare questo tipo di soluzioni: possedere un posto macchina riservato annesso all’abitazione od un garage coperto è molto più raro in Europa.

In ogni caso, che la ricarica wireless per auto elettriche inizi a farsi vedere come una strada semplice da praticare è segno positivo poiché essa elimina infatti alcune delle scomodità del processo di ricarica, rendendolo di fatto una cosa impercettibile ed integrata nei comportamenti già abituali dei guidatori.

Installata la wallbox che gestisce il rifornimento di energia al veicolo, è sufficiente parcheggiare con il giusto allineamento rispetto al terminale di ricarica a terra: dopodiché tutto avviene automaticamente, senza intervento umano; semplicemente, quando si risalirà in macchina, questa si sarà ricaricata (se gliene avrete lasciato il tempo, ovvio).

La comodità è indiscutibile e la ricarica senza fili è la soluzione cui molti guardano per dare un ulteriore impulso all’appeal della mobilità elettrica agli occhi degli acquirenti futuri: già il costo delle ricariche è conveniente rispetto al rifornimento di carburante, se il tutto diventa automatico e contestuale al parcheggio (cosa che a Londra si sta sperimentando in alcuni parcheggi pubblici) allora l’auto elettrica ha dalla sua anche un risparmio di tempo.

Plugless Level 2 Ev Charging System è stato concepito da Bosch per adattarsi a due specifici modelli di auto sul mercato: la Nissan Leaf elettrica e la Chevrolet Volt Extended Range, al momento le più diffuse in terra d’America. Il sistema è formato da una wallbox che aiuta il guidatore nell’allineamento e gestisce il circuito dedicato da 240V/30A fornendo l’energia elettrica al Parking Pad, ossia all’unità posizionata ai piedi della wallbox, sul pavimento, che ricarica l’automobile.

Le dimensioni del Parking Pad sono 55.88 cm di lunghezza, 45.72 cm di larghezza e 6.35 cm di altezza, mentre quelle del Control Panel a muro sono 48.9 cm x 24.77 cm x 12.7 cm mentre la potenza del sistema è di 3.3 kWh.

Bosch offre sul suo sito USA/Canada dedicato alla mobilità elettrica un’assistenza completa che va dall’acquisto della stazione alla sua installazione all’utilizzo: il costo dell’operazione, che include l’adattamento del veicolo per la ricarica wireless, è di 3,000 dollari americani circa. Certo, per l’utenza elettrica statunitense si tratta di un prezzo consistente ma c’è da tenere conto, come riportato sul Los Angeles Times, che la maggior parte delle tradizionali stazioni di ricarica domestiche hanno un prezzo allineato.

Inoltre, sempre dalle pagine del quotidiano di Los Angeles, il managing director di Plug-in America, la coalizione di guidatori di auto elettriche degli Stati Uniti, prevede che l’aumentare della richiesta contribuisca presto a far diminuire i prezzi di questi dispositivi.

 

 

Andrea Lombardo

Fonti: Los Angeles Times , Bosch-PlugInNow

 

 

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here