Detroit Auto Show: nuovo upgrade per la Tesla Model X

1
925

Fu a Los Angeles nel 2012 il debutto di questa premium utility car dalle caratteristiche portiere ad ali di gabbiano.

Un crossover elettrico non certo rivolto a tutte le fasce di utenza ma dal fascino magnetico: design elegante ma aggressivo, potenza esplosiva da sport sedan – 0-100 km/h in 4.4 secondi – e spazio interno da vendere con i suoi 7 posti.

Punto distintivo: i portelloni ad ala di gabbiano che consentono di accedere facilmente ad entrambe le due file posteriori di sedili (la mediana scorre avanti per agevolare l’ingresso dei passeggeri); portiere che sono state studiate per poter essere aperte anche senza avere necessariamente un parcheggio enorme a disposizione.

Ora la Tesla Model X torna a fare capolino al Salone di Detroit con una versione che rappresenta un’elaborazione stilistica della precedente.

Il Tesla Design Studio ha ridisegnato gli interni utilizzando pelle bianca e nera per esaltare la presenza della fila mediana di sedili, quelli direttamente visibili dall’apertura delle portiere posteriori: allo stesso modo anche la plancia di comando segue la stessa logica di contrasto bicolore, con sobrietà.

È sempre presente il grande schermo touch screen che caratterizza anche la Model S, flottante al centro del cruscotto e non incastonatovi come nella sport sedan.

Esteriormente questa versione mantiene fede al suo semplice pseudonimo: “White”. Non presenta sostanziali differenze con la Model X argentea presentata a Los Angeles l’anno scorso, eccezion fatta per l’impiego della fibra di carbonio per i cerchioni delle ruote, una novità rispetto al passato.

La motorizzazione dovrebbe anche rimanere la stessa dichiarata in principio, con un motore elettrico che possa avvalersi di due pacchi batterie a scelta del cliente o da 60 kWh o da 85 kWh.

La veste immacolata con cui questa Model X si presenta al NAIAS (North American International Auto Show) dovrebbe rappresentare più uno studio stilistico che una versione beta vera e propria: la produzione dell’accattivante nuovo modello Tesla è infatti prevista per il 2014.

 

1 COMMENT

  1. […] A prima vista Opel prosegue con questo concept il lavoro già attuato da altri marchi (vedi Ford con il modello B-Max) eliminando i montanti laterali dell’abitacolo: è un’unica grande portiera con apertura ad ala di gabbiano ad aprire l’accesso ai sedili sia anteriori che posteriori, liberando uno spazio interno estremamente permeabile (gli abitacoli “aperti” sono una tendenza proposta anche da Smart nella Fourjoy, mentre la soluzione delle ali di gabbiano potrebbe ricordare la Tesla Model X). […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here