E-bike: Shimano sfida Bosch con il nuovo gruppo Steps

0
2350

A dire il vero sono molti anni che Shimano, un nome che si identifica da sempre con la bicicletta e la sua evoluzione tecnologica, manifesta una costante attenzione per la bici a pedalata assistita, tanto da presentare già nel 2010 un sistema dedicato alla e-bike chiamato anch’esso STEPS (Shimano Total Electric Power System). Oggi lo ripropone in una versione completamente rivista sia nell’aspetto tecnico che in quello estetico entrando in aperta competizione con kit affermati come quello della tedesca Bosch, ad esempio.

Il nuovo gruppo Shimano è stato sviluppato secondo il concetto che ogni componente funziona al meglio quando è integrato con tutti gli altri, dal motore alla batteria, dal sensore al computer di bordo, sino alla catena.

Il propulsore da montare in posizione baricentrica, nella zona del movimento centrale, ha un peso dichiarato di soli 3,1 kg, tra i più leggeri del mercato, e presenta un disegno molto compatto che dovrebbe favorire la maneggevolezza ed il controllo in ogni situazione. Per la sua adozione è però necessario un telaio specifico e pertanto non potrà essere usato come kit per “retrofit”.

Tre le modalità di assistenza previste in corrispondenza di altrettanti livelli di potenza: eco, normale ed alta a cui corrispondono diverse autonomie con una variabilità che spazia da 80 a 120 chilometri. Un display sul manubrio indica i dati di percorrenza e di autonomia man mano che si pedala.

La batteria agli ioni di litio inclusa nel sistema è da 36 Volt , ha una capacità di 418 Wh ed una vita dichiarata di 1000 cicli di ricarica.

Steps prevede anche una catena specifica rinforzata, progettata per l’utilizzo con una corona anteriore singola e caratterizzata da un trattamento per contenere l’attrito detto SIL-TEC.

Il nuovo gruppo offre inoltre la possibilità di integrarsi con il cambio elettronico interno al mozzo Shimano Di2 con il vantaggio, secondo i tecnici del costruttore nipponico, di migliorarne le prestazioni. E’ inoltre possibile collegare il sistema Steps al computer attraverso il progetto Shimano E-tube, pensato specificatamente per il gruppo Di2, per ottenere informazioni, effettuare diagnosi di funzionamento, regolazioni e personalizzazioni.

Tra febbraio ed agosto 2014 Shimano lancerà un progetto pilota in collaborazione con Bike&CO e ZEG, due associazioni di dealer tedeschi, per presentare e testare sul mercato il prodotto la cui reale commercializzazione è prevista da agosto 2014.

 

 

GiLo

Fonte: Shimano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here