All’Eica 2012 è di scena la bici, elettrica e pieghevole: A2B EDGE di HeroEco

0
651

Sempre più persone scelgono le bike elettriche per i loro spostamenti, che siano questi per lavoro piuttosto che per piacere: il mondo del ciclo se ne accorge e all’appena conclusasi EICA, 70esima esposizione internazionale del ciclo che si era aperta il 15 settembre, il riscontro c’è stato. La diffusione delle bici a pedalata assistita, unica tranche di mercato a registrare degli incrementi significativi, è notevole tra gli espositori e tra questi ne spiccano alcuni che puntano sulla maneggevolezza dei loro prodotti.

Avere la propria bicicletta preferita sempre a portata di mano è cosa utile ed ancor più utile è poter usufruire del trasporto pubblico per poi rimontare in sella senza inconvenienti legati agli ingombri nel trasporto: ed ecco che prende piede l’elettrico pieghevole.

Di HeroEco è la A2B EDGE della linea di prodotti F4W, dotata di motore brushless da 220 W senza riduttore posizionato nel mozzo posteriore e di batteria agli ioni di litio da 24 V (9 Ah) con un tempo di ricarica di circa 6-7 ore (da presa standard) ed un’autonomia media di 35 km: ripiegabili sia il telaio che il tubo dello sterzo, arriva ad avere un ingombro realmente contenuto e pesa complessivamente 19 kg.

Diverse le alternative: Schiano presenta un’ampia gamma in cui si distingue la dotazione di una batteria agli ioni di litio-ferro fosfato (Lithio C-LiFePO4) da 24 V (6 Ah) del modello Freedom e casa Elios annovera un nuovo arrivo, anch’esso elettrico e pieghevole, particolare per il posizionamento del motore nel mozzo della ruota anteriore.

La fiera di Verona ha offerto una serie interessante di opzioni a quegli eco-bikers interessati a non separarsi mai dalla propria bici e nel compiere tragitti misti servendosi di più mezzi di trasporto in scioltezza; proprio a tal riguardo la nostra rivista si occuperà prossimamente di esaminare le differenti opportunità che il mercato della mobilità elettrica contempla in tema di integrazione dei differenti sistemi di trasporto eco-compatibili.

 

 

Andrea Lombardo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here