Genova: nuove colonnine di ricarica per la mobilità elettrica

0
385

La prima, si ricorda, fu installata addirittura alla fine del 2010, a Sestri Ponente, delegazione cittadina per anni cuore pulsante dell’industria meccanica pesante , oggi poco più di un ricordo. Poi un lungo black out fino alla ricomparsa alcuni mesi fa di una molteplicità di nuove infrastrutture di ricarica dislocate in diverse aree cittadine, destinate questa volta a funzionare, anche sull’onda dell’impegno assunto dall’amministrazione comunale nell’ambito del progetto “Genova Smart City” e frutto di un protocollo di intesa tra Enel e Comune di Genova.

Giovedì 6 giugno 2013 giungerà il momento dell’ufficialità: il Sindaco di Genova Marco Doria, con l’assessore alla Mobilità Anna Maria Dagnino e quello allo Sviluppo Economico e Genova Smart City, Francesco Oddone, il Vice Presidente dell’Associazione Genova Smart City, Paolo Pissarello ed il Direttore Enel Infrastrutture e Reti, Livio Gallo, inaugureranno al Palazzo Ducale la nuova rete di ricarica per veicoli elettrici genovese che potrà contare su 17 colonnine di ricarica di cui 13 a disposizione dei cittadini (elencate in questo precedente articolo) e 4 del servizio car sharing.

Subito dopo la conferenza stampa e l’inaugurazione di una colonnina di ricarica nell’adiacente Piazza Matteotti, un corteo di auto e moto elettriche percorrerà le strade cittadine sino al Porto Antico. Alla manifestazione prenderanno parte anche aziende socie dell’Associazione Genova Smart City che da tempo stanno investendo nel settore della mobilità sostenibile. Tra esse Ecomission, ramo d’azienda di Teknit che produce scooter elettrici proprio a Genova, il cui presidente Walter Pilloni ha così commentato la notizia: “E’ caduto un muro di gomma, qualche cosa si sta muovendo sul territorio genovese”. Ha poi aggiunto che il progetto Ecomission prevede la realizzazione di ulteriori dieci colonnine di ricarica che, grazie ad un cofinanziamento della Regione Liguria, potranno essere messe a disposizione gratuitamente di soggetti privati che ne hanno fatto richiesta come l’Università, alcuni istituti scolastici cittadini, il centro commerciale Ikea, Ansaldo energia ed altri ancora.

Le colonnine Ecomission saranno ad integrazione del progetto comunale ed avranno il dichiarato intento di favorire la capillare diffusione delle infrastrutture sul territorio. Sono in corso trattative con Enel per utilizzare lo stesso software in modo da consentire una completa interoperatività tra le diverse colonnine utilizzando il medesimo badge come già avviene in altre realtà. In aggiunta a ciò Pilloni promette che l’elettricità prelevata dai clienti con badge Ecomission sarà gratuita sia utilizzando le proprie colonnine che su quelle Enel attraverso una formula di rimborso. La presentazione nazionale della colonnina di ricarica prodotta da Ecomission avverrà a Genova giovedì 13 giugno 2013.

 

 

[GiLo]

Fonte: EcoMission

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here