George Clooney contro l’auto elettrica?

0
539
George Clooney
George Clooney - photo credit: Josh Jensen via photopin cc
George Clooney
George Clooney – photo credit: Josh Jensen via photopin cc

George Clooney odia le auto eletriche. O almeno così parrebbe da alcune dichiarazioni immediatamente riprese dai giornali statunitensi: estrapolate da un’intervista rilasciata dall’attore al magazine Esquire, le parole di Clooney a proposito delle sue esperienze in elettrico sembrano impietose.

George Clooney è stato uno dei primissimi clienti di Tesla Motors (e qui si intuisce già perché venga dato risalto alle sue parole), possedendo la Tesla Roadster che recava impresso sul telaio il numero di serie 0008. Ancora prima, l’attore americano aveva posseduto un esemplare di Tango elettrico, una due posti in linea larga la metà di un normale veicolo.

«Ho avuto una Tesla. Sono stato uno dei primi ad averne una ma ho avuto dei problemi, mi lasciò appiedato e così dissi loro “sentite, ragazzi, com’è possibile che mi ritrovi in continuazione sul ciglio della strada? Fatela funzionare, in un modo o nell’altro”».

L’espressione usata da Clooney nell’intervista non lascia spazio a molte repliche (“I stuck on the side of the f**king road”) e naturalmente i giornali non se la sono lasciata sfuggire, utile come sempre a rinfocolare l’attenzione sulla start up californiana più amata e al contempo criticata dell’utlimo anno.

Che poi Clooney sia effettivamente un elettroscettico è difficile da dire, il fatto che personalmemte abbia avuto un incoveniente, per altro risolto all’epoca, con una delle prime auto elettriche lascia il tempo che trova (il commento di Elon Musk, CEO di Tesla Motors, rende l’idea: “da qualche altra parte mi sembra che Clooney abbia lamentato anche un bug sul suo primo iPhone, nel 2007”).

Naturalmente, appare più che altro un pretesto per portare nuovamente in ballo il titolo in Borsa del Marchio californiano, particolarmente bersagliato negli ultimi tempi: tuttavia, il collegamento appare più che tirato per i capelli.

GreenCarReports, come sempre puntuale su queste vicende, riporta a sua volta il punto di vista di uno stretto collaboratore delle Star di Hollywood, fra le quali proprio Clooney: come molte celebrità è sempre stato fra i primi a possedere auto strane o in anticipo sui tempi (era il caso della Roadster) ma più per l’effetto della novità in sé che non per altro.

Tant’è vero che George Clooney raramente ha il tempo di guidare: evidentemente, la sfortuna ha voluto che una delle poche volte che si è seduto al volante della Tesla Roadster gli sia capitato un inconveniente.

È divertente, però, notare come negli Stati Uniti in questo periodo parlare male dell’auto elettrica sia una delle vie più rapide per guadagnarsi spazio sui giornali, anche sui più seri.

 

 

Andrea Lombardo

Fonti: NewYorkPost, Esquire, GreenCarReports

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here