Saranno fruibili a partire dal primo Luglio 2016 i nuovi incentivi previsti dal governo tedesco per l’acquisto di veicoli a trazione 100% elettrica: sul piatto un incremento del contributo ed un patto con l’industria automobilistica, chiamata a partecipare in prima persona.

Per garantire 3,000 Euro alle società che decideranno di acquisire un EV e fino a 5,000 ai privati, il ministero dell’economia di Berlino erogherà circa 800 milioni del miliardo e 300 milioni di Euro previsti per costituire il fondo necessario: la rimanenza sarà messa a disposizione dagli stessi Marchi dell’automobilismo.

Coinvolgere l’industria delle 4 ruote ha, con tutta probabilità, uno scopo preciso nella testa dei governanti teutonici, ossia stimolare direttamente le aziende automobilistiche ad offrire automezzi elettrici competitivi, in modo da non “bruciare” la loro parte di contributo a questa campagna di incentivi.

Maggiori dettagli sull’operazione da un punto di vista finanziario non sono noti, se non che il programma, in partenza ad inizio estate, resterà attivo sino al 2020, andando a scalare: ogni anno gli incentivi saranno infatti decurtati di 500 Euro.

Ricordiamo anche che la Germania, con la stessa Cancelliera Angela Merkel, si era prefissa l’obiettivo di raggiungere un milione di veicoli elettrici circolanti proprio entro la data di scadenza del piano e, specialmente dopo il diesel gate che ha colpito il Gruppo Volkswagen, vede un po’ tutta la sua industria delle quattro ruote impegnata sul fronte dell’elettrico.

 

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here