Honda e Toshiba, auto e case per uno stile di vita ecosostenibile

1
677
Honda Micro Commuter
Honda Micro Commuter - photo credit: yasa_ via photopin cc
Honda Micro Commuter
Honda Micro Commuter – photo credit: yasa_ via photopin cc

Honda Motor, Toshiba e Sekisui House, ossia un produttore di veicoli, uno di computer e batterie ed un costruttore edile, assieme per mostrare come si abiterà in un futuro più prossimo di quel che crediamo al Smart Mobility City 2013 (22 novembre-1 dicembre), manifestazione parallela al 43esimo Tokyo Motor Show organizzata dal Japan Automobile Manufacturers Association sarà in mostra.

Case, veicoli e gestione dell’energia più intelligenti sono il tema condiviso dal consorzio, con il motto di “Being Smarter! Being Freer!” (“Più intelligenti! Più liberi!”): Honda, Toshiba e Sekisui daranno dimostrazione pratica di come sia possibile già oggi realizzare un microcosmo perfettamente integrato fra mezzi di trasporto elettrici, sistemi di comunicazione e gestione dell’energia e abitazioni.

Obiettivo: far comprendere le potenzialità di questo settore congiunto, non solo per le aziende ma anche per i privati che da ciò possono trarre un vantaggio in termini di qualità della vita e risparmi.

Nel futuro immaginato dalle tre società la mobilità personale ricopre un ruolo fondamentale, rappresentando i veicoli elettrici il mezzo ideale per essere integrato nel sistema energetico delle abitazioni pensate da Sekisui House, la quale esibirà la sua idea di “Slow Living”, uno spazio in grado di comprendere le esigenze di comfort come di mobilità delle persone.

Il concetto di abitazione di Sekisui è sempre connesso con i dispositivi di comunicazione personali come con i veicoli, offrendosi come un’estensione delle funzioni attuali di una casa, potenziate tramite sistemi di controllo della qualità di vita dei suoi occupanti.

La casa intelligente ed interattiva collaborerà quindi con i servizi rivolti al comfort personale sviluppati da Toshiba con un forte utilizzo del cloud computing per rendere sempre a disposizione degli abitanti tutti il controllo a 360 gradi sull’energia domestica e sui mezzi di trasporto personali.

Tutto, dai frigoriferi ai condizionatori, dai laptop agli schermi TV LCD, comunicherà con l’abitazione intelligente ed i veicoli elettrici in ricarica, rimanendo sempre sotto il controllo degli inquilini.

Anche i nuovi “dynabook” notebook computer ed i REGZA Tablet saranno parte dello show: è però più in profondità che Toshiba recita un ruolo fondante per la gestione energetica dell’intero sistema, con le sue batterie che accumulano la corrente elettrica in vista dei futuri utilizzi.

Utilizzi come ad esempio la ricarica dell’Honda MC-β, riproposizione dell’Honda Micro Commuter in elaborazione e test già da alcuni anni: il veicolo, elettrico, è pensato per assolvere alle funzioni di mobilità personale (2 passeggeri in linea come un Renault Twizy o un passeggero+2 bambini) in città con un motore da 15 kW ed autonomia di 60 km (80 km/h di velocità max).

Il piccolo EV è già in test presso alcune città giapponesi.

Dal punto di vista della mobilità sostenibile, nel progetto è inclusa anche la FCX-Clarity, modello di auto elettrica a fuel cells ad idrogeno che può essere utilizzata come generatore di energia per la casa.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Honda via AutoblogGreen

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here