Il 25% delle Fiat 500 vendute negli USA sono elettriche

3
1197
Fiat 500e
Fiat 500e - photo credit: Chrysler Group via photopin cc
Fiat 500e
Fiat 500e – photo credit: Chrysler Group via photopin cc

È senza dubbio l’auto più iconica della gamma Fiat, senz’altro quella che più è in grado di fare breccia nell’immaginario anche dei non italiani: la 500 è un cavallo di battaglia all’estero per lo storico Marchio di origine torinese ma, a sorpresa, negli Stati Uniti va forte proprio nella sua versione più alternativa.

Secondo le stime elaborate dalla stampa di settore a stelle e strisce delle Fiat 500 vendute negli USA ben il 25% è a zero emissioni: si tratta di un dato non trascurabile per FCA, visto che corrisponde anche a circa il 15% delle vendite del Gruppo in terra americana.

Ancor più rilevante se si pensa che la 500e è venduta solo in California ed Oregon, due Stati su cinquanta, per un totale di circa 6mila unità solo l’anno scorso.

Il potenziale per la piccola italiana elettrica è quindi alto, a dispetto delle dichiarazioni della Casa, più volte impegnata a ricordare come dalla 500e tragga una perdita di 10mila dollari per ogni unità venduta per voce dello stesso Marchionne.

Tuttavia, la versione elettrica della Fiat 500, nata come “compliance car” per soddisfare la stringente normativa californiana, sta restituendo diverse soddisfazioni a mamma Fiat (ops, FCA), arrivando ad essere il settimo modello di veicolo elettrico più popolare negli USA nel 2015.

Le stesse politiche di Fiat negli United States sono in realtà ben più aperte verso la 500e di quanto non si creda, con formule di leasing competitive e lo sbarco sul secondo mercato, l’Oregon, proprio mentre Marchionne in Europa relegava la citycar a batterie al ruolo di spina nel fianco di FCA.

Eppure, con gli strascichi del dieselgate ancora ben visibili, la 500e potrebbe rappresentare un asso nella manica per l’immagine di Fiat, recentemente citata dai media nazionali per via dell’intento di sviluppare nuove tecnologie, dall’autoguida alla trazione alternativa.

Senza contare che al momento Fiat, negli USA, è ancora costretta ad acquistare gli “emissions credits” da altre Case automobilistiche che ne hanno ottenuti in sovrabbondanza, come Honda, Toyota o Tesla Motors.

 

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: InsideEVs

 

3 COMMENTS

  1. .. e qui in i-taglia il capace marchionne pagniucola che ci rimennte 1,000€ e quindi non comperarle, giusto se n vede qualcuna del car sharing di progetti pubblici o coimunali..

  2. io vorrei acquistare in italia (o importare) una 500elettrica.
    è possibile o bisogna aspettare i tempi infiniti del signor Marchionne?
    secondo me anche da noi se ne venderebbero molte
    saluti
    ermes delfino

    • Anche io avrei voluto. In famiglia siamo da generazioni esclusivamente acquirenti di autovetture del gruppo Fiat. Ho cercato. Chiesto. Nessuna possibilità. Alla fine ho acquistato una volkwagen e-up! Una vettura eccellente da numerosi punti di vista.In famiglia siamo estremamente siddisfatti. La Phedra è in garage da un anno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here