Il futuro dell’ibrido tende all’Infiniti

0
426

I giapponesi sono sempre sulla cresta dell’onda, come si suol dire, specie se si tratta di innovazione tecnologica; l’elettrico è ormai di casa, basti pensare alla Nissan Leaf, e le attenzioni della casa madre si sono concentrate ora anche su una delle sue figlie predilette, la urban crossover JX marchiata Infiniti. La gamma di lusso dagli occhi a mandorla conta ad oggi una potente berlina, la M35h, con motorizzazione ibrida a trazione posteriore; probabilmente sarà l’evoluzione di questo propulsore, ristudiato per la trazione anteriore, a spingere la nuova JX prevista per il 2014, e, in virtù della sua sovralimentazione, bisogna aspettarsi una potenza non indifferente.

Nissan sta svelando un vero e proprio piano di conquista modello per modello nel campo delle motorizzazioni a basse emissioni: con tutta probabilità lo sviluppo annunciato negli ibridi di nuova generazione porterà nell’immediato futuro ad una velocità di crociera sostenuta nel rilascio di vetture alternative alle tradizionali, addirittura ben una all’anno. Al contempo, infatti, è allo studio anche un rivoluzionario sistema di ricarica. Ad oggi questa non è mai stata realisticamente intesa con altri metodi che non fossero l’alimentazione tramite connessione ad un cavo. Ma una Nissan Leaf esibita recentemente in Giappone si è dimostrata capace di fare “a modo suo”, ossia di ricaricarsi usando una connessione wireless, senza fili. Addirittura è andata oltre: il sistema preposto a governarne il rifornimento viaggia in coppia ad un altro che riconosce la presenza della stazione di ricarica e vi parcheggia automaticamente la vettura a fianco.

Al conducente è richiesto solo di centrare il mezzo con un determinato allineamento rilevato sul monitor di bordo, dopo di ché, al premere di un pulsante, la macchina compie una traiettoria ad “Y”, prima in avanti e poi in retro, direzionata dal software con l’ausilio del guidatore (un divertente ribaltamento di ruoli) cui è comandato quando accelerare, frenare e cambiare marcia per effettuare la manovra. Questa, almeno fino a qualche tempo fa, fantascientifica funzione consente al veicolo di posizionarsi nel modo ottimale per la connessione ed il trasferimento dell’energia ed è uno degli optional annunciati per un nuovo modello della gamma Infiniti, la LE, quattro porte elettrica di lusso, il cui concept è stato presentato al New York Auto Show 2012.

 

Andrea Lombardo

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here