Il nuovo brand BMW i al WIRED Next Fest di Milano

0
378
Credit: BMW Group
Credit: BMW Group

Dal 30 maggio al 1 giugno 2013 si svolgerà a Milano WIRED Next Fest ,il primo festival dell’innovazione italiana ed internazionale che avrà come riferimento il polo museale e scientifico di via Palestro. L’area dei giardini pubblici “Indro Montanelli” diventerà per tre giorni importante vetrina per le innovazioni e le conquiste tecnologiche dei partner della manifestazione.

Nel panorama delle futura mobilità sostenibile, in sintonia con lo spirito dell’evento, BMW Italia , patrner del WIRED Next Fest, presenta il nuovo brand BMW i che lancerà sul mercato la prima vettura elettrica premium, la BMW i3 espressione più innovativa della filosofia del Marchio, come sottolinea il Presidente e AD di BMW Italia S.p.A Franz Jung:

La BMW i3 sarà la prima vettura elettrica premium ad affrontare le sfide sociali,ecologiche ed economiche caratterizzanti la nostra era e gli anni a venire. Il concetto che sottende a tale creazione, caratterizzato da un’architettura dell’automobile finora unica,non richiede solo l’utilizzo di materiali moderni e leggeri, ma anche l’introduzione di processi produttivi innovativi, di un utilizzo responsabile delle risorse e di un approccio olistico.”

Dotata di un’autonomia massima di 160 chilometri, molto semplice nella ricarica della batteria, la BMW i3 sarà lanciata sul mercato internazionale entro la fine di quest’anno per soddisfare in particolare le esigenze della mobilità urbana.

E’prodotta in uno stabilimento (Lipsia), che non solo utilizza l’energia eolica del luogo, ma dimostra sensibilità anche verso il risparmio energetico in sintonia – d’altronde- con le scelte del Marchio particolarmente attento alla tutela dell’ambiente e all’approvvigionamento elettrico realizzato con materie prime rinnovabili.

Forse proprio questa potrebbe essere la vettura destinata a far superare anche ai tedeschi quella naturale diffidenza verso i motori elettrici già denunciata dal CEO di BMW.

Non sembra improprio ricordare, inoltre, come nel quadro della mobilità sostenibile, BMW si sia già distinta stipulando accordi con società di infrastrutture in diversi paesi al mondo per supportare i clienti nell’installazione di wallbox per la ricarica domestica ed eventuali pannelli fotovoltaici.

Nello stesso ambito anche in Italia si è registrato di recente un importante accordo tra Eni ed Enel, due gruppi leader nei rispettivi settori, per realizzare un programma sperimentale per la ricarica di veicoli elettrici attraverso l’attivazione di colonnine installate nelle stazioni di servizio capaci di garantire un veloce rifornimento di energia creando così, in prospettiva futura, una invidiabile rete di approvvigionamento diffusa anche nelle aree extraurbane del nostro paese.

 

 

[AnRi]

Fonti: BMW GROUP Corporate communications, WIREDNextFest, Enel

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here