In Danimarca il più grande ordine privato di auto elettriche: 400 Nissan Leaf per Avis

0
538
Nissan Leaf Avis Danimarca

Nissan Leaf Avis DanimarcaÈ l’acquisto in blocco di auto elettriche più consistente mai fatto al mondo: ben 400 berline compatte Nissan Leaf prenderanno infatti la via della Danimarca per prestare servizio sotto le insegne di Avis Car Rental.

La compagnia di autonoleggio ha realizzato l’ingente investimento sospinta dall’agenzia danese per l’energia ed il perché è presto detto: dopo i vicini norvegesi, i Danesi vogliono essere i secondi fra gli scandinavi a sposare la mobilità elettrica in massa.

Proclami a parte, l’intento appare serio: la Danimarca è impegnata da anni nel raggiungimento dello status carbon neutral per la capitale Copenaghen ed è già nota per aver importato flotte di veicoli ad idrogeno (in accordo con Hyundai) destinati al settore pubblico e per la volontà di convertire gran parte del tpl alle zero emissioni.

Le 400 Nissan Leaf si inseriscono in tale scenario con il compito di portare avanti un’azione di push pro auto elettrica: immesse sul mercato con una competitiva formula di leasing “tutto compreso” a 468 euro mensili, dovranno portare nuovi clienti verso questa forma di mobilità.

Secondo i dirigenti Avis ed il ministero danese per il clima, le auto zero emission non faranno fatica ad essere adottate da enti pubblici e privati in virtù del costo cui sono offerte, più basso di quello di un’equivalente veicolo tradizionale.

Per aziende, istituzioni pubbliche e servizi di car sharing il vantaggio poi aumenta grazie ai notoriamente bassi costi di manutenzione e rifornimento, voce che qualsiasi mobility manager prende in seria considerazione.

Sul fronte del mercato nazionale, l’ordine commissionato da Avis costituisce da solo un balzo avanti per la neonata realtà dei veicoli elettrici in Danimarca, facendo registrare un +60% rispetto alle vendite complessive del settore nel 2013.

Malgrado la vicinanza geografica, i numeri della Norvegia, il cui mercato auto registra una penetrazione dell’elettrico oltre il 10%, sono distanti anni luce da quelli della nazione rossocrociata.

Le condizioni di partenza della Danimarca fanno però credere che l’esempio norvegese sia perseguibile in breve tempo, colmando la distanza fra i due Paesi nordici: Groenlandia a parte, la superficie statale conta poco più di 43mila km quadrati e la popolazione di 5 milioni e mezzo di abitanti è concentrata in 5 città principali.

Mediamente benestante e dedita allo sviluppo del settore dei servizi, la Danimarca si presenta come terreno fertile sia per le energie rinnovabili che per i trasporti elettrici, pallino comune di tutte quelle nazioni particolarmente attente alla qualità di vita dei propri cittadini.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Nissan

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here