Incentivi per le auto elettriche: aspettando quelli statali, Bologna lancia 300 euro per ebike e moto

1
470

Quest’anno la saga degli incentivi statali per le auto ecologiche fa venire in mente un classico del Teatro dell’Assurdo: “Aspettando Godot”. Approvati infatti nell’agosto scorso all’interno del Decreto Sviluppo, si sono bloccati a causa delle vicissitudini politiche in cui il nostro paese è ricaduto.

Un lume di speranza è tenuto acceso dal fatto che il documento a firma e controfirma dei Ministri dello Sviluppo Economico e dell’Economia avrebbe superato la revisione della Ragioneria di Stato e sarebbe quindi approdato alla fase di registrazione in Corte dei Conti.

L’iter burocratico non è ancora terminato e, una volta registrato, dovrà essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, dopodiché altri 30 giorni di attesa terranno il famigerato documento lontano dalla sua definitiva attuazione.

Pare che perlomeno il Ministero abbia predisposto un sito web ed una piattaforma gestionale che saranno da subito a disposizione di concessionari ed utenti per la prenotazione dei limitati fondi a disposizione. Per il 2013 andrà così, si possono nutrire speranze più rosee per 2014 e 2015, sui cui stanziamenti potrebbe influire positivamente la decisione in merito dell’Unione Europea, sempre più decisa ad incentivare la mobilità ecologica.

Intanto, i nostri comuni si danno da fare: Bologna ha appena lanciato un piano di sostegno per invogliare a cambiare la propria bici o moto con una elettrica; gli euro messi da parte dalla Regione Emilia-Romagna sono 380.000.

Chi acquisterà una bicicletta a pedalata assistita o un ciclomotore elettrico beneficierà di 300 euro di incentivo che diverranno 600 se contestualmente si rottama un vecchio motociclo Euro 0 od Euro 1. La percentuale di incentivo riconosciuta sul prezzo finale comprensivo di IVA non può superarne il 50%.

L’iniziativa è accessibile a quanti, persone fisiche e giuridiche ma non imprese e loro rappresentanti legali, siano residenti sul territorio comunale del capoluogo felsineo.

L’obiettivo dell’amministrazione bolognese è replicare il successo dell’anno scorso, nel corso del quale 881 biciclette e 27 ciclomotori elettrici sono stati acquistati, 115 vecchi motorini sono stati rottamati.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here