Italwin Momodesign: l’e-bike si veste di nuovo e si fa pieghevole

0
2362
MOMODESIGN Italwin Full-Suspension E-Bike

MOMODESIGN Italwin Full-Suspension E-BikeIn un mercato che, a dispetto della generalizzata contrazione dei consumi, continua a mantenere livelli di vendita più che interessanti, le biciclette a pedalata assistita fanno ancora meglio e le proposte dei costruttori non si fanno attendere.

Ormai non c’è più tipologia di bici che non abbia la sua versione elettrica, dai classici modelli da città sino alle più aggressive mtb è un fiorire di proposte che testimoniano anche l’ampiezza dell’utenza di riferimento e la varietà degli utilizzi proposti. Non potevano certamente sfuggire alla nuova logica della conversione all’assistenza elettrica, le bici pieghevoli, quei modelli cioè destinati ad essere trasportati in auto, in autobus o in treno per poi essere adoperati a copertura de “l’ultimo miglio” in percorsi verso il centro cittadino per lavoro o shopping o al ritorno verso casa.

Certo le pieghevoli a pedalata assistita esistevano già ma la loro azione era circoscritta, nella maggior parte dei casi, ai porticcioli ad uso dei diportisti per spostarsi una volta a terra o ai campeggi dove erano diffuse tra i turisti che le recavano con sé nei camper.

Nulla a che fare con il fenomeno odierno che vede giovani e professionisti scendere, ad esempio, dal metrò o dal treno, estrarre dalle apposite sacche le loro bici pieghevoli a pedalata assistita e con quelle andare al lavoro nel corso della settimana e, magari nel week end, divertirsi su terreni non cittadini.

A questa nuova clientela si è probabilmente ispirato Italwin, marchio italiano specializzato nella produzione e commercializzazione di cicli a pedalata assistita, già da alcuni anni attento a coniugare l’innovazione tecnica con un design particolarmente ricercato e gradevole. Ne è esempio l’accordo con Momodesign, centro stile di assoluto rilievo del design italiano, da cui è nata l’ultima proposta della casa veneta presentata a Expobici 2013 consistente in una pieghevole dal look molto accattivante caratterizzata da un telaio monotrave in alluminio 6061, con cerniera centrale per una rapida e sicura chiusura, ed equipaggiata con un motore brushless 250W trifase sulla ruota posteriore, con sensori che consente di raggiungere la velocità massima permessa dalle attuali norme di 25 km/h.

La batteria 36V 9Ah a ioni di litio, del peso contenuto in 2,5 kg, assicura una autonomia di 50 km e necessita di un tempo di ricarica di circa 6 ore.

Elevato il contenuto tecnologico del modello espresso anche dalla forcella ammortizzata, dal sistema di ammortizzazione sul telaio full suspension, e dalla presenza di freni a disco anteriore e posteriore da 160 mm.

Le ruote infine, a differenza della maggior parte dei prodotti sul mercato che privilegiano le piccole dimensioni, sono oversize da 26”x2,125” per un maggior confort e per un utilizzo anche extra urbano. Il prezzo al pubblico è di quasi 1900 euro.

 

 

GiLo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here