IX° edizione della Formula SAE Italy & Formula Electric Italy: 2,000 studenti di ingegneria da tutto il mondo per correre in elettrico

0
560
Formula SAE Italy & Formula Electric Italy
Credit: ATA Formula SAE Italy & Formula Electric Italy

Le manifestazioni sportive che ruotano attorno al crescente universo della mobilità elettrica sono un mezzo da non sottovalutare per la formazione di una coscienza ecologica, a partire dagli studenti universitari. La Formula SAE Italy & Formula Electric Italy giunge quest’anno alla nona edizione: competizione organizzata dall’ATA, l’Associazione Tecnica dell’Automobile, ed inserita nel circuito di gare SAE International, è la più famosa prova tecnico-sportiva che sia rivolta a giovani universitari appassionati di motori e tecnologia.

Sul Circuito Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari (PR) dal 13 al 16 settembre 2013 si sfideranno la bellezza di 2,000 studenti di ingegneria provenienti da ben 19 nazioni differenti, per un totale di 80 team in gara: 120 esperti del settore automotive completano l’organizzazione.

L’aspetto interessante è rappresentato dalla presenza di prove non soltanto di velocità in pista ma anche di ragionamento e conoscenza del settore: una categoria apposita di test, detti “statici”, mette in gioco le capacità dei giovani ingegneri in situazioni tipicamente aziendali, mentre la parte “dinamica” della competizione li vede indossare i panni dei rispettivi racing team.

L’utilizzo di vetture elettriche è una novità di quest’anno, segno che il mondo delle corse, a tutti i livelli, non può più ignorarne l’esistenza; tanto più che l’intento della manifestazione è quello di sensibilizzare le nuove generazioni a ricercare e lavorare a progetti che sviluppino una mobilità eco sostenibile.

Iniziative simili se ne vedono ormai ai quattro angoli della Terra, dalle competizioni per cart elettrici auto costruiti dalle scuole tecniche in Francia, allo sviluppo di monoposto a zero emissioni degli studenti universitari britannici.

La Formula SAE Italy & Formula Electric Italy offre agli aspiranti e neo ingegneri anche un’ottima opportunità non solo per formarsi ma anche per approcciare al mondo del lavoro: Bosch, ad esempio, una delle sostenitrici dell’iniziativa, parteciperà con un “punto di contatto” tramite il quale cercherà di conoscere quei giovani talentuosi e fortemente motivati che possano costituire una risorsa per il futuro.

Durante le prove statiche sarà dato un occhio particolarmente attento alla capacità dei candidati di lavorare in squadra, di risolvere problemi, essere intraprendenti e propositivi. Per cui, chi ha la passione per i motori (ecologici) e per l’automotive in genere e pensa di volerne fare la propria strada professionale, fatevi sotto: la Formula SAE Italy & Formula Electric Italy potrebbe essere l’occasione giusta.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Bosch, ATA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here