Il lago di Como è elettrico!

0
315

Pittoresca meta di milioni di turisti per ricaricarsi durante le vacanze, da oggi il lago di Como sarà una destinazione gettonata anche dagli amanti della mobilità elettrica, che si possono ricaricare così di vera e propria energia.

Como-The Electric Lake, il primo lago elettrico d’Europa, è un progetto che ha visto l’installazione di 19 punti di ricarica che permettono di fornire energia a veicoli elettrici per costeggiare le bellezze paesaggistiche del lago senza inquinare ed emettere rumore.

L’infrastruttura “diffusa” che percorre i luoghi di Renzo e Lucia non è stata pensata dai partner del progetto per uno scopo commerciale, ma per promuovere la salvaguardia dell’ambiente come atto di responsabilità collettivo.

La maggior parte dei punti di ricarica entreranno a far parte del Programma Tesla Destination Charging, un network di portata globale che ha l’obiettivo di azzerare l’ansia d’autonomia.

I partner del progetto

Como-The Electric Lake è un’iniziativa ideata e promossa da Grandi Giardini Italiani, il network dei giardini visitabili più belli in Italia, con il supporto di 27 curatori di Beni culturali, proprietari di alberghi e Comuni del territorio.

Il progetto Como-The Electric Lake è composto da alcuni tra gli alberghi più famosi ed esclusivi al mondo, come Villa D’Este a Cernobbio, Villa Flori, Sheraton Lake Como Hotel, Albergo Terminus, Posta Design Hotel e Hotel Palace a Como, Grand Hotel Tremezzo a Tremezzo, Hotel Promessi Sposi e Casa Sull’Albero a Malgrate (Lecco). Il settore barche e navigazione guarda all’elettrico con interesse già da diverso tempo. il Cantiere Nautico Matteri Erio, storica società di Lezzeno che produce eleganti imbarcazioni a propulsione elettrica (Zero Emission Boats), e l’Econoleggio Barche Altolario, realtà di Colico che offre da qualche anno un servizio di noleggio di barche e bici elettriche, sono entrate nel progetto con grande entusiasmo.

Partner del progetto sono anche alcuni dei più bei giardini del Lago di Como, come Villa Carlotta a Tremezzina, con le sue spettacolari fioriture di acidofile e con i trattamenti biologici che non inquinano le falde acquifere, Villa Melzi D’Eril a Bellagio ed altri beni culturali di straordinario pregio artistico e storico come Villa Olmo, Villa Erba, Villa del Grumello, Villa Parravicini Revel, Villa Monastero, Villa Parravicino Sossnovksy e Villa del Balbianello.

Aderiscono anche il Comune di Como, che da tempo ha previsto una rete di fornitura elettrica per le macchine del comune, e il Comune di Lecco, che dalla sponda opposta del Lago mette in campo degli interventi rivolti alla mobilità sostenibile, come la realizzazione di piste ciclabili panoramiche, il Comune di Cremia ed il Comune di Tremezzina.

A completamento della lista dei 27 partecipanti, hanno scelto di dare supporto a Como-The Electric Lake anche alcuni enti e istituzioni quali la Camera di Commercio di Como, la Fondazione Alessandro Volta e la Provincia di Lecco.

Le colonnine di ricarica

Sono state installate colonnine Tesla universali per tutti i veicoli ed anche le “Only”, dedicate solo al prestigioso brand americano. Ogni infrastruttura, che ha una potenza fino a 22 kW con connettore di tipo 2, permette di dare un’autonomia di 100 km per ogni ora di ricarica.

Per scoprire tutti i punti di ricarica e per maggiori approfondimenti, consultare il sito Grandi Giardini Italiani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here