L’Aquila, auto elettrica al sindaco e 80 punti di ricarica in progetto

1
698

141852_5_8La mobilità elettrica si muove, anche in Italia: se pochi giorni fa si parlava di Aosta, è di ieri la notizia della consegna al sindaco de L’Aquila di una vettura 100% elettrica per gli spostamenti istituzionali.

L’iniziativa patrocinata da Nissan, l’auto è una Leaf e la sua devoluzione al primo cittadino del capoluogo abruzzese Massimo Cialente rientra in un programma di sviluppo della mobilità elettrica volto a fare della città, ormai nota più per il disastroso sisma del 2009 che per le sue bellezze artistiche, una smart city.

La rinascita culturale, oltre che fisica, del capoluogo per Cialente passa anche dal rinnovamento tecnologico: sulla base di questo spirito si è costruita l’intesa con il produttore automobilistico giapponese, impegnato in tutto il mondo nell’ “evangelizzazione elettrica”, ed ancor più attivo a seguito degli accordi raggiunti durante la Conferenza dell’ONU sul cambiamento climatico, la COP21, tenutasi lo scorso Dicembre a Parigi.

L’Amministratore Delegato di Nissan Italia, Bruno Mattucci, nativo proprio de L’Aquila, ha dato un risalto particolarmente simbolico alla consegna della Leaf al sindaco Cialente, affermando: “Sono particolarmente fiero di attivare un processo virtuoso e sostenibile volto alla qualità ambientale a L’Aquila, soprattutto in considerazione che si tratta del luogo in cui sono nato. Crediamo con forza nel ruolo delle Istituzioni locali nella diffusione di una mobilità più sostenibile e condividiamo il percorso intrapreso dal Sindaco, auspicando che tale modello possa essere ripreso da altri Comuni d’Italia”.

L’Aquila, città smart, ha avviato ormai da tempo un percorso di innovazione che coinvolge, migliorandoli, i diversi aspetti della vivibilità urbana, anche quelli relativi alla mobilità ed ai trasporti prevedendo ed incentivando, in particolare, la mobilità morbida ed ecosostenibile” – ha commentato il sindaco Massimo Cialente.Il fine è il miglioramento della qualità di vita della nostra città e per raggiungerlo non possiamo prescindere dalla promozione dell’efficienza energetica. Per questo siamo onorati di ricevere la Nissan Leaf , simbolo di un impegno comune verso un futuro sempre più a misura di cittadino”.

Le novità per la città non sono però finite, con l’arrivo delle prime colonnine di ricarica ed il progetto di portare ad 80 le stazioni di ricarica sul territorio comunale.

La mobilità sostenibile – ha dichiarato il Vice Sindaco Nicola Trifuoggi, con delega alla Smart City   – 141831_5_8riveste un ruolo centrale nella ricostruzione della città. Nell’ambito del “Progetto Smart City L’Aquila”, in collaborazione con Enel Distribuzione, è prevista l’installazione di 39 colonnine, di cui 2 con tecnologia per la ricarica rapida, per un totale di 80 punti di ricarica. E’ già stata autorizzata l’installazione delle prime 11 colonnine, e si stanno valutando le localizzazioni per le altre nelle aree di interesse che di volta in volta si rendono disponibili al termine dei lavori della Ricostruzione”.

Se l’iniziativa de L’Aquila rientra nel più ampio programma di Nissan di diffusione ed implementazione di quella che ormai è vista come la principale soluzione per ottenere un trasporto efficiente e pulito, emissivamente ed acusticamente parlando, è da registrarsi che la presenza di auto 100% elettriche nelle municipalità della penisola inizia a farsi sentire.

Gli esempi vanno dal Trentino al Lazio, dalla Liguria alla Toscana, senza trascurare Campania, Lombardia ed Emilia Romagna: oltre alle amministrazioni comunali sono Carabinieri e Polizia ad aver iniziato ad usare i veicoli elettrici, servizi quali Poste Italiane e diversi car sharing.

 

E a voi è mai capitato di vedere dei servizi pubblici utilizzare dei mezzi a zero emissioni nella vostra città?

 

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Nissan

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here