Le prime Audi A3 Sportback e-tron escono dallo stabilimento di Ingolstadt

1
624

Audi-Standort IngolstadtL’ibrido plug-in diviene realtà per Audi: dopo la prima fase di produzione iniziata in estate, l’assemblaggio delle A3 Sportback e-tron entra nel vivo.

A sfornare le vetture, prime del marchio tedesco con powertrain sia termico che elettrico plug-in, è il suo principale stabilimento, quello di Ingolstadt: dalle 30 unità al giorno di Settembre si è ora passati a 50.

Per Audi è stato il primo passo di un adeguamento tecnologico che segna probabilmente l’inizio di una nuova fase produttiva. Basata su di una piattaforma modulare condivisa, sulla stessa linea di montaggio convivono per gran parte le A3 endotermiche e quelle ibride plug-in, evitando onerose operazioni in separata sede dedicate al solo modello “e-tron”.

Una sfida anche per le metodologie di lavoro, dato che lavorare con corrente ad alto voltaggio come quella che scorre nei sistemi propulsivi plug-in impone livelli di attenzione e sicurezza ad hoc che hanno richiesto un addestramento speciale del personale addetto: uno scarto verso il futuro necessario per Audi, per molti sulla strada di specializzarsi proprio nelle vetture con tecnologia Plug-In Hybrid.

La A3 Sportback e-tron è il primo manifesto di questo avvenire: 5 porte, combina un motore 1.4 TFSI con un elettrico da 75 kW. Il risultato è un’auto da 204 cavalli (150 kW) con consumi di appena 1.5 litri ogni 100 km (ciclo NEDC) ed emissioni pari a 35 grammi di CO2/km: ecco che la propulsione elettrica si rivela come escamotage per offrire alte prestazioni venendo incontro alle esigenze di tasche ed ambiente.

L’autonomia elettrica è di 50 km, quella complessiva di 890 km.

Intanto, si parla già del prossimo modello a badge e-tron, il SUV Q7 dato per quasi certo entro il 2016.

 

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Audi

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here