Lecce pro auto elettrica: prime colonnine, accesso al centro storico e parcheggi gratis

2
566
Credit: Quotidiano di Puglia
Credit: Quotidiano di Puglia

Entro due mesi anche i Leccesi potranno ricaricare le proprie auto elettriche presso le prime colonnine Enel. È stato infatti firmato oggi un protocollo d’intesa tra Enel e Comune di Lecce per portare anche nel cuore del Salento la ricarica per le auto elettriche. Oltre ad uno dei più bei paesaggi d’Italia, il cosiddetto “tacco” dello stivale potrebbe vantare anche un’elevata qualità dell’aria mettendosi nell’ottica di abbandonare almeno in parte la mobilità a combustibile.

L’intesa con Enel riguarda lo sviluppo di una serie di punti di ricarica per veicoli elettrici nel Comune del capoluogo di provincia salentino, con un risvolto pratico immediato: le prime cinque unità di ricarica dovrebbero infatti essere installate nell’arco di appena due mesi. Il protocollo è stato presentato e siglato dalle parti coinvolte (autorità cittadine e dirigenti Enel) nella sede di Palazzo Carafa: un corteo di veicoli a zero emissioni ed un palco con colonnina funzionante a scopo dimostrativo hanno poi suggellato l’avvenimento.

Il palco costituisce l’arrivo, in piazza Duomo, del corteo green al quale prendono parte a bordo di minicar elettriche proprio il sindaco Paolo Perrone, l’assessore Delli Noci, il direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel Livio Gallo e il dirigente del Settore Politiche Comunitarie e Smart City Raffaele Parlangeli.

Oltre che dimostrare quanto siano pratiche le auto zero emission nel contesto urbano, il Comune ha già predisposto tramite il suo Ufficio Mobilità l’accesso libero alle e-car nel centro storico di Lecce.

Allo stesso modo è probabile che inizialmente gli ecomobilisti siano esentati dal pagare la sosta nei parcheggi blu, proprio allo scopo di incentivare l’utilizzo di questo tipo di veicoli.

Lecce si è insomma fatta un regalo di Natale: in quel periodo sono attese le prime colonnine rapide di Enel (quelle in grado di erogare l’80% della carica in 30 minuti circa) che, in totale, dovrebbero diventare una ventina.

È utile anche ricordare che la Puglia vanta uno splendido parco eolico: sarebbe bello immaginarla, nell’arco di alcuni anni, come la California d’Italia per le energie rinnovabili e la mobilità pulita.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Quotidiano di Puglia

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here