Madone, Suisio e Presezzo: si amplia la rete di ricarica in provincia di Bergamo

0
629

L’Associazione Agenda21 Isola Dalmine e Zingonia sta sviluppando un progetto per posizionare in alcuni comuni-soci una prima rete di punti di ricarica per le auto elettriche. Dopo Dalmine, Osio Sotto, Osio Sopra, Bottanuco e Carvico (solo per citarne alcuni), anche i comuni di Madone, Suisio e Presezzo hanno sottoscritto martedì 11 febbraio presso il Municipio di Madone la convenzione con Evbility, l’azienda milanese che si occuperà dell’installazione, dei controlli e della ricerca degli sponsor per le stazioni di ricarica elettrica.

Come si vede nella foto, alla firma della convenzione hanno partecipato Maurizio Cavagna,agenda21_evbility_foto Sindaco di Madone; Giuseppe Casili, Sindaco di Suiso; Cristian Facoetti, Vice Sindaco di Presezzo e Nadia Magni, Amministratore Unico di Evbility.

Il servizio sarà gratuito per un anno e poi si deciderà, anche in base al gradimento dell’iniziativa. Per utilizzare le colonnine di ricarica sarà sufficiente la carta regionale servizi (ossia la tessera sanitaria) abilitata in Comune al primo utilizzo.

Il progetto è studiato e realizzato per portare ad uno sviluppo sia dell’installazione di colonnine di ricarica che dell’uso del mezzo elettrico, per una mobilità sostenibile condivisa ed in linea con gli indirizzi pubblici programmati.

Questo anche perché gli obiettivi indicati dalla UE sono chiari: entro il 2020 le stazioni di ricarica per veicoli elettrici in Italia dovranno essere 125.000, a fronte delle 1.350 di oggi.

Il prossimo incontro sull’argomento organizzato da Evbility sarà a Boltiere il 25 febbraio ed il tema sarà: “La mobilità a emissioni zero: perché per le imprese è conveniente sostenere una rete di colonnine di ricarica veloce dei mezzi elettrici”.

 

Fonte: Evbility

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here