Mission Motors promette la più potente moto elettrica da strada mai costruita

1
402
Mission Motors
Mission Motors via AutoblogGreen
Mission Motors
Mission Motors via AutoblogGreen

Sarà svelata il 3 giugno, se tutto va bene: la storia di Mission Motors è infatti costellata di chiaroscuri. La notizia ha rivitalizzato gli entusiasmi dei fan delle due ruote elettriche negli USA nei confronti di un marchio che, come dice uno dei blogger di AutoblogGreen, nel recente passato ha saputo spezzargli il cuore.

Perché tanta delusione? È semplice: Mission Motors è stata la costruttrice della motocicletta elettrica da corsa detentrice del più veloce giro su pista della categoria, registrato nientemeno che sul tracciato di Laguna Seca. La superbike Mission R prese infatti parte ad un TTXGP, vincendolo e facendo fermare i cronometri a 1:31.376 sul giro più veloce, record ancora imbattuto.

Proprio sulla Mission R doveva basarsi una versione da strada, promessa, legata anche alle entusiastiche aspettative di divi come Jay Leno ma mai entrata in produzione.

Si trattava della seconda promessa non mantenuta: la prima fu la Mission One, la ultra radicale ma ultra accattivante moto con la quale Mission Motors si presentò al pubblico 4 anni fa; anche allora, dopo aver posticipato l’inizio della fabbricazione di questo super modello elettrico, l’azienda si adombrò ripiegando sulla fornitura di componenti a terzi piuttosto che sulla vendita del suo prodotto.

Il marchio è stato dato per spacciato più volte, specie a seguito di una consistente riduzione del personale ma, colpo di scena, a partire dal nuovo anno la tendenza si è invertita: Mission Motors ha dapprima riacquisito collaboratori e poi ha ufficialmente dichiarato di voler produrre la sua prima moto da strada.

Adesso l’annuncio non lascia spazio a dubbi e tantomeno a retromarce sibilline: il 3 giugno 2013 “la più avanzata motocicletta di serie esistente, il più performante veicolo elettrico street-legal mai realizzato” vedrà la luce dei riflettori.

Che sia basata o meno sulla velocissima Mission R, speriamo che arrivi finalmente a luccicare anche sotto la luce del sole, effettivamente in strada.

Un ennesimo passo indietro trasformerebbe la rediviva attesa in una delusione sconfinante nella disillusione.

 

Andrea Lombardo

Fonte: AutoblogGreen

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here