NAIAS, Detroit – Volkswagen Hybrid Concepts: “two is megl’ che one”

1
442

Qualcuno ricorderà lo slogan pubblicitario citato nel titolo: speriamo ci perdoni ma è stata la prima cosa pensata osservando quanto messo sul piatto da Volkswagen al salone di Detoit.

Non uno ma ben due Concept Car ibride: il crossover 7 posti CrossBlue e la CrossCoupe.

Due modelli a trazione ibrida diesel-elettrica che si concretizzano in un’enorme disponibilità di potenza nelle mani del guidatore.

Nota saliente? Il cambio: una doppia frizione diretta (DSG) fa di questo il sistema per eccellenza per lavorare abbinatamente a motorizzazioni ibride ed ibride Plug-in sia diesel che benzina 4 cilindri. Uno dei motivi per cui è stato messo a punto è la riduzione delle dimensioni necessarie ad un propulsore 4 cilindri per essere montato trasversalmente al sistema ibrido, riducendo così la lunghezza che occorre per realizzare la scatola della frizione.

Il CrossBlue Concept è un SUV che vuole mostrare i muscoli: il motore 2.0 turbodiesel eroga 190 cv e lavora con un elettrico da 40 kW (54 cv) posizionato a metà strada con la trasmissione DSG. A questi va aggiunto un ulteriore propulsore elettrico da 85 kW, 114 cv, che interviene sulle ruote posteriori quando si opti per la trazione integrale. L’unione dei tre porta ad usufruire di una potenza complessiva di circa 300 cv: proprio per chi non si accontenta.

Questi stessi motori elettrici e sistemi di abbinamento ibridi probabilmente verranno impiegati anche in future vetture della casa tedesca, come la Golf.

I consumi dichiarati da VW, anche se saranno i test su strada a dare i responsi più attendibili,sono, in ciclo misto, di circa 15 km con un litro.

Le prestazioni vedrebbero invece il CrossBlue passare da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi, mentre in elettrico puro la velocità massima è limitata a 75 mph, 120 km/h, e la trazione è solo posteriore; l’autonomia di circa 22,5 km. E’ l’autonomia globalmente ottenibile che si propone come uno dei migliori spot, nell’intento dei progettisti, per questo crossover: tra consumi ridotti e serbatoio da 72 litri l’autonomia massima è di 660 miglia, più di 900 km, stando ai dati rilasciati da VW.

Caratteristiche interessanti sono la possibilità di programmare l’accumulo di energia in marcia, sfruttando il motore a combustione, per avere quello elettrico pronto a subentrare quando richiesto e la presenza di un connettore che consente di utilizzare il mezzo come un generatore di corrente: una previsione di uno dei tanti possibili extra impieghi di un veicolo elettrico nel futuro.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here