Napoli Città Intelligente: nasce Ci.Ro. City Roaming, il car sharing elettrico al servizio dei cittadini

3
663
renault-con-cirocity-roaming

renault-con-cirocity-roamingSi chiama Ci.Ro, sta per City Roaming e consentirà di spostarsi liberamente per Napoli senza inquinare, con libero accesso alle ZTL e posteggiando gratuitamente nei parcheggi Napolipark.

Si tratta di un progetto sperimentale di car sharing elettrico ad accesso libero, ossia senza abbonamento, organizzato dall’associazione no-profit Napoli Città Intelligente e coadiuvato da Renault, fornitrice dei veicoli a zero emissioni.

Di soli mezzi elettrici infatti si tratta – 8 berline compatte Renault ZOE e 3 van Renault Kangoo Z.E. – al servizio delle esigenze personali o professionali dell’utenza: dal turista che intende circolare nel rispetto dell’ambiente (non essendovi abbonamenti l’accessibilità è garantita a tutti in qualsiasi momento) al residente che ha bisogno di spostarsi per svolgere commissioni in città o consegne di lavoro.

Ma l’ulteriore peculiarità del progetto sarà la possibilità di usufruire di servizi al cittadino oltre che del solo car sharing: una serie di chioschi multimediali battezzati Ci.Ro. points consentiranno all’utenza non soltanto di iscriversi al fine di utilizzare le auto elettriche ma anche di compiere pratiche amministrative sul posto – eliminando quindi alla radice la necessità di spostarsi – e di richiedere ed ottenere permessi ed autorizzazioni di competenza della società che gestisce i parcheggi del capoluogo partenopeo Napolipark S.r.l.

Le vetture, oltre a non emettere un grammo di CO2 durante l’utilizzo, saranno equipaggiate con un software di infomobilità sviluppato per ottimizzarne la circolazione in città in grado di fornire tempi di percorrenza e navigatore. Disponibili anche informazioni di natura turistica, culturale e di intrattenimento relative al territorio sul quale si viaggia, funzione pensata particolarmente per i turisti che potrebbero avvalersi del car sharing.

Naturalmente, il fine ultimo del progetto ideato da Napoli Città Intelligente è effettivamente quello di migliorare le condizioni del traffico urbano e dell’aria del capoluogo campano: la sperimentazione cercherà pertanto di invogliare residenti e forestieri a non servirsi dell’auto di proprietà, evitando quindi di contribuire alla congestione della viabilità.

Inoltre, la possibilità di avere a disposizione anche veicoli commerciali come i Kangoo Z.E. potrebbe attirare tutti coloro che necessitano di un mezzo a scopo lavorativo e si trovano fuori porta o devono eccezionalmente effettuare un trasbordo di materiali voluminosi, ad esempio un mobile.

Come altrove nel mondo, la formula scelta per il car sharing è svincolata da un abbonamento specifico proprio per non strozzare l’utenza con canoni periodici che spesso mettono la condivisione dell’auto sullo stesso piano del possesso: invece, essendo sufficiente registrarsi presso un Ci.Ro. point o sul sito web dedicato e prenotare un’auto disponibile per poterla prelevare, si vuole incentivare l’utilizzo libero e anche saltuario dell’auto elettrica condivisa.

Le convenienze del progetto Ci.Ro. City Roaming sono plurime: per l’ambiente i vantaggi derivano dalle zero emissioni dei veicoli e dall’autoproduzione di parte dell’energia delle ricariche da fonti rinnovabili, per gli utenti dal libero accesso alle ZTL, dal transito nelle corsie preferenziali, dalla sosta gratuita nei parcheggi gestiti da Napolipark e dall’opportunità di richiedere autorizzazioni associate alla mobilità, senza recarsi fisicamente negli uffici e risparmiando tempo prezioso.

Il servizio sarà attivo non prima di settembre, con la messa in funzione dei 4 Ci.Ro. point pianificati: dal punto di vista delle tariffe, dal sito si apprende che queste sono ancora allo studio ma che si baseranno sui km effettivamente percorsi. Sempre allo studio sono anche forme diverse di affiliazione rispetto alla registrazione per l’utilizzo saltuario come abbonamenti mensili ed annuali.

La flotta messa a disposizione da Renault sarà divisa in due segmenti, con le ZOE dedicate al Car Sharing ed i Kangoo Z.E. al Van Sharing.

Il Progetto City Roaming (secondo car sharing elettrico napoletano), che ha usufruito di finanziamenti del MIUR e dell’apporto di società come Vodafone, è stato presentato con un convegno intitolato “Dalla condivisione dell’auto alla condivisione della città”: suona quasi come un motto e speriamo che venga fatto proprio dai cittadini napoletani.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Renault Italia, CityRoaming

 

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here