Navigant Research: 10 predizioni sui veicoli elettrici per il 2014

0
397
auto elettriche 2014
auto elettriche 2014 - photo credit: saebaryo via photopin cc
auto elettriche 2014
auto elettriche 2014 – photo credit: saebaryo via photopin cc

Navigant Research, una delle più famose agenzie che produce ogni anno indagini di mercato disparate, con il 2014 non ha perso l’occasione per delineare un quadro per l’immediato futuro dei veicoli elettrici.

Secondo gli analisti il 2014 si chiuderà con la bellezza di 700,000 veicoli elettrici (a batteria ed ibridi plug-in) in circolazione sulle strade del mondo, segnando quindi un’ulteriore aumento della loro adozione.

Ciò che reciterà un ruolo primario in questa crescita sarà l’allargarsi dell’offerta e soprattutto l’ingresso sulla scena dei nomi che ancora mancano all’appello: attori importanti come Audi, BMW, Cadillac, Mercedes, Saab e Volvo entreranno sempre più nel mondo dell’elettrico, facendo del segmento di lusso un campo di battagli aper gli EV, mentre novità accessibili arriveranno da Kia, Mahindra, Volkswagen e Skoda.

L’aumento dei veicoli elettrici porrà poi di fronte ad una serie di questioni che sarà necessario approfondire più di quanto oggi non sia ancora stato fatto, una su tutte, l’impatto sulla distribuzione dell’elettricità che gli EV avranno.

In un quadro che vede rapidamente evolversi la normativa sull’ecologicità dei trasporti e recitare una parte sempre più importante ai crediti ambientali che gli Stati impongono di ottenere ai produttori, dieci sono i punti caldi attorno ai quali Navigant Research si concentra:

1. La convinzione che l’industria dell’auto farà quadrato per chiedere una modifica degli Zero Emission Credits della California, questione che può apparire distante da noi ma che invece ha influenzato pesantemente lo sviluppo di modelli elettrici da parte di grandi marchi che altrimenti avrebbero preferito attendere e che è parzialmente alla base della forza di Tesla Motors.

2. Tesla Motors, con la previsione di un anno “volatile”, probabilmente di assestamento ma sicuramente decisivo in quanto farà capire se davvero la start uo potrà reggere una produzione automobilistica su scala mondiale e di massa.

3. La vera rivoluzione del 2014: le due ruote elettriche. Saranno queste infatti a compiere il “salto” nei prossimi 350 giorni, sospinte in particolare dalla richiesta che arriva da Oriente.

4. I veicoli elettrici inizieranno a portare guadagno a chi li produce, al di là dei numeri di vendita.

5. Il 2014 vedrà riaccendersi la sfida tra auto elettrica ed auto ad idrogeno, con quest’ultima pronta a far capolino sui mercati.

6. Le auto elettriche saranno finalmente decisive nella crescita dei programmi di car sharing.

7. La seconda pietra miliare del 2014 sarà la ricarica senza fili, che inizierà a diffondersi nel mondo reale dando agli EV uno spunto in più.

8. 1 milione di tonnellate di CO2 in meno negli USA: secondo Navigant Research sarà uno dei primi risultati tangibili dovuti all’uso dei veicoli elettrici.

9. Oltre 2.2 milioni di motori elettrici saranno costruiti nel 2014.

10. I progetti di integrazione veicoli elettrici-rete elettrica (Vehicle-to-Grid) si espanderanno negli Stati Uniti, iniziando a far guadagnare in termini di gestione dell’energia.

 

Si avvererà tutto? Non resta che osservare: due punti su tutti, ossia il boom delle due ruote elettriche e l’arrivo della ricarica wireless, sono sicuramente in pole position per fare la differenza nel mondo dei trasporti elettrici e della loro diffusione.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Navigant Research

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here