Se non visualizza bene questa newsletter, acceda a questa pagina

Veicoli Elettrici News – 01/2017


Ricarica rapida in roaming per l'Europa

Si chiama Open Fast Charging Alliance e si tratta di un’alleanza tra 5 grandi operatori europei operanti nell’ambito delle stazioni di ricarica rapida per auto elettriche. Il progetto ha l’obiettivo di offrire agli utenti di auto elettriche di servirsi delle stazioni di ognuno dei 5 operatori per percorrere grandi distanze in tempi ridotti. La fusione delle infrastrutture e delle competenze di questi 5 operatori  costituirà la prima vera e propria rete europea di ricarica per auto elettriche “senza barriere”. In particolare, gli attori di questa iniziativa provengono da Olanda (Fastned), Francia (Sodetrel), Austria (Smatrics), Norvegia (Gronn Kontakt) e Svizzera (GOtthard FASTcharge). L’Italia per ora non è inclusa ma alla luce del recente decreto del Ministero dei Trasporti italiano , che spinge sulla mobilità alternativa, rappresenta un buon punto di partenza per l’avvio di iniziative di questo genere. »»»



SMRE: Raggiunto nuovo accordo con costruttore di veicoli commerciali Giapponese per lo sviluppo congiunto di un nuovo camion elettrico da 7,5 tonnellate per il mercato Cinese

Mazzini: “Stiamo raccogliendo in poche settimane il lavoro di 15 anni di investimenti e sacrifici… Il mercato asiatico sta migrando verso il full electric e si sono accorti che l’efficienza delle motorizzazioni è fondamentale e il nostro sistema esclusivo MRT è il prodotto giusto al momento giusto”   Lo sviluppo commerciale in Asia operato dal gruppo sta in poche settimane inanellando un successo dopo l’altro. A distanza di pochi giorni dall’annuncio del contratto di sviluppo con un primario costruttore Cinese di veicoli commerciali, nella notte si è concretizzato in Cina un ulteriore importante accordo di sviluppo e fornitura tra I.E.T. SpA e l’unità Cinese di uno dei costruttori giapponesi premium brand di veicoli commerciali al mondo. L’accordo prevede lo sviluppo congiunto di una nuova versione di camion da 7.5 tonnellate full electric che utilizzi la tecnologia brevettata MRT sviluppata da I.E.T SpA (controllata da S.M.R.E. SpA). L’accordo raggiunto prevede la messa in produzione dei veicoli a partire dal primo quarter 2018 e la presentazione del concept alla fiera internazionale International Auto Show di Shanghay che si terrà il prossimo aprile. Samuele Mazzini, CEO e Fondatore di S.M.R.E. SpA, ha commentato: “Sono veramente soddisfatto dalle rapide evoluzioni del mercato in Asia, come noto avevamo numerosi progetti in pipeline che rapidamente si stanno concretizzando ad una velocità inaspettata. Dobbiamo lavorare ancora più duramente del passato per cogliere le continue opportunità che si stanno presentando con partner di primario livello mondiale, questi risultati stanno premiando il buon lavoro di tutti i componenti dell’azienda e soprattutto tutte le persone che a vario titolo hanno creduto e investito in questo progetto imprenditoriale.” »»»



GreenFinder, un motore di ricerca aiuta a trovare l’e-bike giusta per tutti. Solo in Germania però

Non è escluso che possa aiutare anche chi vuole acquistare una bici elettrica in Italia ma occorre districarsi fra tedesco ed inglese: per il momento GreenFinder è pensato per una platea evidentemente residente in Germania e dintorni. L’idea è però vincente: un sito web, un motore di ricerca, un’interfaccia decisamente user-friendly. Una serie di semplici quesiti – da quanto si pesa a che utilizzo si pensa di fare della desiderata e-bike – ed il potenziale cliente è indirizzato verso quei modelli di biciclette a pedalata assistita che più si adattano alle sue reali esigenze. D’altra parte sembra che il principale problema di chi cerca di orientarsi nel mondo delle bike elettriche sia la scarsa informazione e non è difficile comprendere il perché, con un mercato che in pochi anni ha sfornato una miriade di modelli e di brand nuovi. Solo GreenFinder ne contempla nel suo database oltre 11mila, di 448 Marchi differenti. Ecco così che in poco più di un minuto è possibile farsi guidare tra le due ruote elettriche più consone ai propri desideri: l’obiettivo di GreenFinder è quello di aiutare i più inesperti e, chissà, magari un domani sarà disponibile anche per l’Italia. Una curiosità interessante in grado di restituire il polso di un mercato nazionale diverso dal nostro è il fatto che GreenFinder, piattaforma nata nel 2012 a scopo di ricerca e poi affermatasi assieme ad Exposearch anche nel campo delle analisi di mercato, contempla anche i veicoli elettrici in generale, automobili comprese. Segno di una diversa sensibilità del mercato nei confronti della mobilità, se è tale da richiedere lo sviluppo di strumenti che si avvalgono di migliaia di fonti e di un aggiornamento quotidiano dei database. »»»



Centaura o neofita? Askoll…il compagno di viaggio di tutte le donne

Uno scooter semplifica la vita: costi ridotti, tempi di percorrenza dimezzati e semplicità nel trovare parcheggio sono solo alcune delle molte caratteristiche che rendono quello a due ruote il mezzo ideale per muoversi in città. E se a tutti questi vantaggi aggiungessimo un peso contenuto, dimensioni ridotte, facilità di utilizzo, design accattivante e un occhio di riguardo per l’ambiente? Ecco che lo scooter elettrico Askoll si rivela il mezzo di trasporto perfetto per il pubblico femminile. Compagno di viaggio ideale di ogni lady biker, da quelle più esperte fino a chi sceglie le due ruote per la prima volta, lo scooter elettrico Askoll è dotato di una struttura leggera ed incredibilmente maneggevole che ben si adatta conformazione fisica delle donne, inoltre richiede pochissima manutenzione rispetto ad uno scooter tradizionale e permette di evitare le noiose soste dal benzinaio! Caratterizzato da design essenziale e linee ergonomiche, lo scooter Askoll non rilascia emissioni di CO2 ed è perfetto per muoversi in tutti i percorsi cittadini in totale silenziosità, dimenticandosi dei problemi di parcheggio e di restrizione. Raggiunge una velocità massima di 45 km/h e ha un’autonomia di 100 km (in modalità Eco). La sua batteria agli ioni di litio di ultima generazione è ricaricabile con facilità da qualsiasi presa elettrica e con una spesa di soli 30 centesimi (considerata la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh). Basta ricaricarla direttamente dallo scooter oppure estrarla dal suo vano sottosella (pesa circa 8 kg, meno di una cassa di acqua) e collegarla al suo caricabatterie. Ma lo scooter elettrico Askoll, disponibile nella versione eS1 (monoposto) o eS2 (biposto), non è solo un mezzo pratico e intelligente per muoversi nella giungla metropolitana, è anche divertente e colorato, disponibile in 6 diverse nuance: dai classici e sempre eleganti bianco e nero, alle tinte più vivaci e moderne. »»»