Se non visualizza bene questa newsletter, acceda a questa pagina

Veicoli Elettrici News – 30/2016


Techrules ha scelto a Torino i partner europei per il design e la produzione della sua supercar

Techrules, azienda di ricerca e sviluppo del settore automotive con sede a Pechino, ha individuato a Torino i partner europei per il design e l’ingegnerizzazione che collaboreranno allo sviluppo e alla produzione della propria, avanzata, supercar elettrica con ricarica a turbina. I nuovi accordi sono stati sottoscritti con Fabrizio e Giorgetto Giugiaro, designer di fama mondiale, e con la L.M. Gianetti, specialista nella progettazione e realizzazione di vetture complete. La partnership ha come obiettivo l’ulteriore sviluppo della supercar GT96 – presentata come concept al Motor Show di Ginevra 2016 – e, nei prossimi anni, la produzione in numero limitato della versione di serie dotata della tecnologia TREV (Turbine-Recharging Electric Vehicle) sviluppata da Techrules. Il futuro di Techrules Techrules e i propri partner torinesi completeranno i processi di sviluppo e metteranno a punto i dettagli costruttivi della versione di serie della GT96 in vista della presentazione in prima mondiale che avrà luogo al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra 2017. Lo stabilimento L.M. Gianetti è strutturato per consentire una produzione in piccola serie con una capacità iniziale di 25 unità/anno. La GT96 disporrà della tecnologia proprietaria Techrules di propulsione ibrida seriale con generatore a turbina TREV (Turbine-Recharging Electric Vehicle), svelata al Motor Show di Ginevra 2016 sulle concept supercar esposte. “Abbiamo scelto di mostrare la nostra innovativa tecnologia TREV all’annuale appuntamento ginevrino – ha detto William Jin, Presidente di Techrules – perché è una delle più importanti vetrine automobilistiche a livello mondiale. L’interesse suscitato dal nostro sistema e dalla nostra nuova generazione di vetture elettriche prova che ci troviamo di fronte a una chiave di volta”. “Con il supporto creativo di Fabrizio e Giorgetto Giugiaro e l’expertise tecnica di L.M. Gianetti, – continua Jin – al Salone di Ginevra 2017 presenteremo l’evoluzione delle nostre tecnologie attraverso la supercar GT96”. Fabrizio e Giorgetto Giugiaro Oltre 50 anni di esperienza professionale nell’industria automobilistica: è questo il biglietto da visita di Fabrizio e Giorgetto Giugiaro, designer di livello mondiale. Nato nel 1938, Giorgetto Giugiaro è una delle matite più autorevoli dell’automotive mondiale. Negli oltre sessant’anni di “mestiere” ha saputo spesso anticipare le nuove tendenze del design automobilistico: ha disegnato le linee di oltre 300 modelli per i più noti marchi automobilistici, inclusi Ferrari, Bugatti, Aston Martin, Maserati, BMW, Volkswagen, Fiat, Toyota, Lexus e Saab. Seguendo le orme di suo padre, Fabrizio Giugiaro ha sperimentato nuovi materiali strutturali compositi e nuove tecnologie di propulsione. Nel 2016, Fabrizio e Giorgetto Giugiaro hanno creato la GFG Progetti, una nuova società che continua a offrire servizi di design per l’industria dell’automobile. L.M. Gianetti Fondata nel 1966, la torinese L.M.Gianetti ha sviluppato una vasta esperienza multidisciplinare in ambito ingegneristico e produttivo. L’azienda è nota per la collaborazione con Fiat Auto, Abarth, Alfa Romeo e più recentemente per il suo coinvolgimento nel motorsport internazionale. Nel 2011, la L.M. Gianetti ha progettato e costruito un esemplare unico (one off) ad alte prestazioni – la Ferrari P4/5 Competizione – che ha corso nella durissima 24 Ore del Nürburgring. L’anno successivo, nella sua seconda uscita sulla stessa pista, si è classificata prima nella sua categoria e al 12° posto assoluto. Techrules e la sua tecnologia TREV La missione di Techrules è quella di innovare nell’ambito delle tecnologie legate alle nuove energie per migliorare le caratteristiche dei veicoli elettrici dal punto di vista ambientale e dinamico. Turbine-Recharging Electric Vehicle (TREV) è una tecnologia brevettata di propulsione ibrida seriale che prevede l’utilizzo di un generatore a turbina. Il concetto unisce le consolidate esperienze preesistenti di tecnologie aeronautiche e propulsione elettrica con diverse innovazioni tecniche esclusive. Il risultato è un livello mai raggiunto prima di efficienza e prestazioni, unito a un bassissimo impatto ambientale. TREV è un sistema di autonomia estesa che utilizza una microturbina per generare l’elettricità necessaria a ricaricare il pacco batterie che alimenta i motori elettrici di trazione. Le nuove tecnologie di gestione avanzata delle batterie consentono un’efficienza di ricarica superiore, mentre la presenza a bordo di un generatore a turbina per l’estensione dell’autonomia porta all’utilizzo di un pacco batterie più piccolo, con un netto risparmio di peso e volume occupato. Techrules ha mostrato al Salone di Ginevra 2016 la sua rivoluzionaria tecnologia applicata a due concept car plug-in ibride TREV che rappresentano il primo passo verso la produzione della prima supercar cinese. Un’auto di test ha effettuato le prime prove nel febbraio 2016 sul circuito inglese di Silverstone.  Con una potenza di punta di 768 kW (1.044 cv), le stime iniziali indicano prestazioni straordinarie (0-100 km/h in 2,5 secondi, velocità massima autolimitata a 350 km/h) e un’autonomia eccezionale (oltre 2.000 km). Con il funzionamento plug-in, i consumi sono previsti in soli 0,18 l/100km   »»»



BMC, allo studio il concept E-MTB per il 2017

La mountain bike è sempre più stella trainante del segmento e-bike e dalla svizzera arriva un nuovo prototipo a confermare questa tendenza. A firmarlo è BMC, Marchio di prestigio del ciclismo elvetico, noto nel mondo della mountain bike come delle corse ad alto livello (vedasi la presenza delle sue bici a Rio 2016) , in occasione di Eurobike. Secondo quanto riportato dalla stampa di settore, Stefan Cristo, responsabile dello sviluppo in casa BMC, ha preannunciato che la E-MTB allo studio avrà una dotazione di fascia alta e punterà molto su prestazioni definibili “divertenti”. Una prima versione “premium”, in edizione limitata, della BMC E-MTB sarà rilasciata sui mercati nella primavera del 2017, mentre per l’autunno dell’anno prossimo dovrebbero arrivare diverse varianti di questo nuovo modello elettrico. Allo stato attuale si conosce solo l’intenzione di basarsi sul sistema Shimano Steps e di utilizzare telai in fibra di carbonio: l‘aspetto del concept E-MTB è stato svelato da BMC tramite pochi fotogrammi, definiti però fedeli a quello che sarà il prodotto definitivo. »»»



Nissan, Enel e Nuvve lanciano il primo hub v2g al mondo interamente commerciale in Danimarca

Il primo hub V2G interamente commerciale[1][1] al mondo è ora operativo in Danimarca, grazie alla collaborazione tra il costruttore automobilistico globale Nissan, la multinazionale dell’energia e pioniere delle smart grid Enel, e Nuvve, la società californiana leader nella fornitura di servizi V2G. Gareth Dunsmore, Direttore Veicoli Elettrici, Nissan Europe, spiega: “Affrontare le sfide ambientali che attendono le società di tutto il mondo richiede pensiero intelligente e un nuovo approccio ai modelli tradizionali di gestione e distribuzione dell’energia. L’innovativa iniziativa annunciata oggi in Danimarca segna un progresso importante nella gestione di queste sfide. Grazie alla tecnologia V2G, i veicoli elettrici svolgeranno un ruolo integrante nei sistemi di gestione dell’energia del futuro. Il fatto che una società abbia integrato questa tecnologia nella propria offerta commerciale apre la strada al suo lancio su ampia scala in tutta Europa.” Ernesto Ciorra, responsabile Enel Innovazione e sostenibilità afferma: “L’iniziativa di oggi segue l’annuncio congiunto fatto insieme a Nissan durante la COP21 di dicembre. Solo pochi anni fa, la sola idea dello sfruttamento commerciale del V2G sarebbe apparsa irrealistica. Oggi, insieme ai nostri partner, abbiamo trasformato questa idea in realtà. Enel è orgogliosa di guidare il settore dell’energia sia nello sviluppo dell’offerta V2G sia nella sua introduzione nei mercati globali, a cominciare dalla Danimarca. Abbiamo ora un hub pienamente funzionante di veicoli elettrici che offrono servizi di bilanciamento alla rete danese. Con il V2G siamo in grado di migliorare la stabilità della rete, promuovendo ulteriormente l’integrazione delle energie rinnovabili nel mix di generazione, un obiettivo chiave della strategia energetica globale di Enel. Il V2G è una delle aree di innovazione sostenibile, che ci porta verso una società a basse emissioni, a beneficio delle generazioni presenti e future.” Gregory Poilasne, presidente e AD di Nuvve afferma: “Siamo felici di condividere insieme a Frederiksberg Forsyning e Energinet.dk l’esperienza di far parte della prima flotta V2G mai lanciata sul mercato commerciale. Con Nissan ed Enel, intendiamo avviare nuovi progetti V2G in Danimarca e altri paesi nel prossimo futuro, usando veicoli commerciali e standard e batterie collegate a GIVe™, la nostra piattaforma di aggregazione intelligente”. Primo cliente a integrare nella propria offerta commerciale delle unità V2G ospitate presso la propria sede a Copenaghen, la società energetica Frederiksberg Forsyning ha installato 10 unità Enel V2G e aggiunto alla propria flotta 10 Nissan e-NV200 van 100% elettrici. Quando non sono in uso, gli e-NV200 possono essere collegati alle nuove unità Enel V2G per ricevere o cedere energia alla rete elettrica nazionale, trasformandosi in efficaci soluzioni energetiche mobili. La capacità totale messa a disposizione dai caricatori a 10 kW Enel V2G ammonta a circa 100 kW. Nuvve è il fornitore della piattaforma che controlla il flusso di elettricità da e verso i veicoli. La piattaforma, inizialmente sviluppata dalla University of Delaware e ora supportata e commercializzata da Nuvve, risponde alle esigenze di chilometraggio dei piloti e ottimizza la potenza disponibile per la rete. Grazie ai veicoli elettrici Nissan e al doppio flusso di energia consentito dalla ricarica V2G Enel e gestito dalla piattaforma di aggregazione di Nuvve, Frederiksberg Forsyning avrà un ruolo determinante nel sistema di gestione dell’energia in Danimarca, contribuendo così a stabilizzare e bilanciare la domanda sulla rete. Partecipando a questo progetto iniziale, il gestore della rete danese Energinet.dk è pronto ad applicare i risultati della realizzazione commerciale dell’hub V2G per adeguare la rete nazionale, al fine di integrare meglio i veicoli elettrici e fornire servizi accessori per stabilizzare la rete. [1][1] Con “interamente commerciale” si intende che il progetto è interamente basato su componenti e tecnologie acquistabili dai clienti, dai veicoli elettrici alle unità di ricarica e alla piattaforma che gestisce il sistema V2G. »»»



evway partecipa alla settima edizione di ECOdolomites il tour delle Dolomiti per veicoli elettrici

evway partecipa alla settima edizione di ECOdolomites, di cui è anche sponsor tecnico. Il giro delle Dolomiti per veicoli elettrici, organizzato da LETSMOVE, in collaborazione con Alperia e con il patrocinio della Provincia Autonoma di Bolzano e dell’UNESCO, si terrà sulle Dolomiti dall’8 al 10 settembre 2016, toccando alcuni degli scenari e dei passi più scenografici delle nostre montagne. Continua così il percorso intrapreso da evway con la partecipazione attiva ad eventi dedicati alla mobilità elettrica e, più in generale, alla mobilità sostenibile. Alperia ECOdolomites prenderà avvio l’8 settembre alle ore 17.00 con l’arrivo dei veicoli elettrici in Piazza del Municipio a Brunico ed il saluto di apertura delle istituzioni locali, con le informazioni agli Ev-drivers sul percorso e le ricariche delle vetture. Il tour vero e proprio partirà da Brunico la mattina del 9 settembre. Il tragitto percorrerà oltre 3.000 metri di altitudine e più di 100 km, arrivando a Corvara la sera del 9 settembre per poi ripartire la mattina del 10 settembre, passando, nelle due giornate, per quattro dei passi più scenografici delle Dolomiti – passo Furcia, passo Campolongo, passo Pordoi e passo Sella – e per alcune delle località più belle delle nostre montagne, tra cui Corvara, San Vigilio ed Ortisei. Visualizza il programma e la road map. evway powered by Route220 è una piattaforma digitale (sito web + mappa + App), dedicata a chi guida elettrico, che, attualmente, fornisce la mappa professionale più completa a disposizione degli EV-Drivers. La mappa evway individua, infatti, circa 80.000 punti di ricarica in Europa (2.000 in Italia), di cui oltre 28.000 sono attivabili con App o Key Hanger evway, tool innovativo dotato di RFID interno che permette di accedere facilmente ai punti di ricarica “intelligenti”, senza aver bisogno di possedere le tante card dei diversi operatori. E proprio per promuovere l’intermodalità dei sistemi di ricarica, evway regalerà agli EV-Drivers che parteciperanno al giro sulle Dolomiti, così come, agli utenti che, scaricando la App evway entro il 30 settembre ne faranno richiesta, il proprio Key Hanger. Oltre a facilitare la ricerca e l’accesso alle charging stations, evway rende il tempo di attesa per la ricarica di veicoli elettrici un’opportunità. L’idea di base è, infatti, che durante la ricarica dei propri veicoli elettrici, si ha a disposizione del tempo che è possibile impiegare e valorizzare. E cosa c’è di meglio delle Dolomiti Alto Atesine per rigenerarsi anche nel fisico? In questo cambiamento di prospettiva, sottolineato anche dallo slogan “Charge your car, live your life”, sta la caratteristica distintiva di evway, che fornisce agli EV-Drivers informazioni puntuali sulle attività disponibili sul territorio e alle imprese locali (centri commerciali, alberghi, ristoranti, o altri luoghi dotati di stazioni di ricarica elettrica) un momento di promozione e visibilità. Qualunque sia il motivo dello spostamento, vacanza, lavoro o vita quotidiana, evway diventa quindi un utile strumento di supporto e pianificazione di viaggio, offrendo, attraverso un’unica App, informazioni congiunte sulla presenza dei punti di ricarica e le altre attività contestualmente disponibili. »»»