Nissan cala l’asso: 5.550 euro di sconto pre-incentivi su Leaf elettrica

1
433

La delocalizzazione della produzione delle Leaf dal Giappone, più oneroso per le esportazioni a causa della forza dello Yen, agli USA negli impianti di nuova installazione a Smyrna (Tennessee) aveva già consentito a Nissan di ridurre il prezzo al pubblico di 6.000 dollari per il mercato americano e di 3.000 euro per quello europeo.

Adesso scatta una promozione in attesa dell’entrata in vigore effettiva degli eco incentivi statali: 5.550 euro di sconto sul prezzo, già abbassato da listino rispetto ai mesi scorsi, che portano Nissan Leaf ad essere acquistabile alla cifra di 29.950 €, chiavi in mano, IVA e batteria incluse, fino al 31 marzo 2013.

 

Senza voler fare uno spot pubblicitario, è chiaro che rispetto ai 35.000 euro circa di listino ordinario, questo rappresenta un prezzo sicuramente più accessibile per l’auto 100% elettrica che dal 2010 sta cercando di portare in giro per il mondo il verbo della mobilità elettrica.

Ricordiamo che proprio alla fine di gennaio Carlos Ghosn, CEO del gruppo Renault-Nissan, ha rilasciato un’intervista molto chiara sulla sua visione del futuro della mobilità elettrica, definendola una “rivoluzione già in atto”.

 

 

A proposito della Leaf invece possiamo riportarvi una panoramica delle caratteristiche ed invitarvi a guardare il test su strada svolto dal nostro team.

 

Auto dell’Anno in Europa, in Giappone e nel Mondo per il 2011, la Leaf ha ormai collezionato una discreta quantità di chilometri percorsi dai suoi possessori, in grado di testimoniarne prestazioni ed affidabilità: ben 238 milioni di chilometri.

Quattro porte, ha cinque posti e condivide la spaziosità degli interni media delle vetture della sua categoria, a differenza del motore che è elettrico: potenza 190 cv e coppia 280 Nm.

La trazione è anteriore, la velocità massima dichiarata 145 km/h; l’autonomia è di 175 km per singola ricarica completa, dato omologato secondo il New European Driving Cycle, l’NEDC.

 

La ricarica della batteria utilizzando la rete elettrica domestica avviene in 8 ore, mentre tramite una stazione di ricarica rapida, come quelle che presto dovremmo cominciare a trovare anche presso i benzinai e che l’UE preme perché aumentino entro il 2020, la ricarica dell’80% della capacità della batteria, se scarica, si ottiene in 30 minuti che scendono a 15 se si parte con un 30% di energia residua.

 

Di serie è fornito un sistema di navigazione satellitare con Carwings integrato, sistema telematico di Nissan che permette al conducente di monitorare le impostazioni del sistema di riscaldamento e condizionamento dell’aria e di avere sempre sotto controllo sul proprio smartphone il processo di ricarica dell’auto.

Retrocamera per il parcheggio, funzionalità di ricarica rapida, sistema di apertura Intelligent Key, fari a LED e connettività Bluetooth fanno parte della dotazione standard.

 

Quelle che sicuramente vanno provate per essere capite sino in fondo, sono l’agilità e la prestanza di un motore elettrico, poiché per caratteristica intrinseca esso mette a disposizione dal primo secondo tutta la coppia che è in grado di fornire (quindi le partenze saranno decisamente scattanti), e la silenziosità, tale da richiedere addirittura che i veicoli elettrici si dotino di un “rumore” artificiale per poter essere uditi.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here