Nissan Motor Co. Ltd, ha annunciato che è in fase di ricerca e sviluppo un sistema, novità mondiale assoluta per il settore automobilistico, costituito da una Fuel Cell e-Bio a Ossido Solido (Solid Oxide Fuel-Cell SOFC) alimentata da energia elettrica prodotta da bio-etanolo.

Come hanno spiegato i tecnici della casa di Yokohama “La Fuel Cell e-Bio produce elettricità attraverso un generatore (SOFC) che impiega bio-etanolo stoccato nel veicolo. La Fuel Cell e-Bio utilizza l’idrogeno ottenuto dal carburante attraverso un impianto di reforming e l’ossigeno atmosferico, con conseguente reazione elettrochimica che genera elettricità per alimentare il veicolo.

Al contrario dei sistemi convenzionali, la Fuel-Cell e-Bio utilizza come sorgente di energia un SOFC, caratterizzato da un maggior rendimento energetico che fornisce così al veicolo un’autonomia simile a quella delle auto a benzina (più di 600 Km). In aggiunta, le caratteristiche peculiari di una vettura elettrica a Fuel-Cell e-Bio come la guida silenziosa, partenza lineare e accelerazione vivace, consentono agli utenti di godere del piacere e del comfort di un veicolo puramente elettrico.Schema Nissan

I sistemi a Fuel-Cell impiegano sostanze chimiche che reagiscono con l’ossigeno generando elettricità senza rilascio di sottoprodotti dannosi. I carburanti bio-etanolo, compresi quelli ricavati dalla canna da zucchero o dai cereali, sono largamente disponibili nelle nazioni europee, in Nord e Sud America e in Asia.

La Fuel-Cell E-Bio, utilizzando bio-etanolo, può offrire una mobilità rispettosa dell’ambiente e creare opportunità per la produzione locale di energia, fornendo allo stesso tempo sostegno alle infrastrutture esistenti.

Quando si produce elettricità in un sistema a Fuel-Cell, generalmente si emette CO2. Con il sistema a bio-etanolo, le emissioni di CO2 sono neutralizzate dal processo di coltivazione della canna da zucchero per produrre il bio carburante, consentendo di avere un “Ciclo Carbonio-Neutro”, praticamente senza il minimo incremento di CO2.”

Le prospettive del nuovo sistema Fuel-Cell e-Bio prevedono una semplificazione del sistema per un suo utilizzo ancora più friendly e sicuro, senza richiedere infrastrutture totalmente nuove o serbatoi di grandi dimensioni.

I principali vantaggi, oltre alla maggiore autonomia, risiedono nei costi di esercizio che saranno comparabili con quelli di un veicolo elettrico tradizionale, nei tempi di rifornimento più brevi e nella maggiore disponibilità di energia.

L’innovativa soluzione in fase di studio è destinata ad affiancare, nel corso dei prossimi anni, l’attuale gamma di veicoli elettrici a batteria, in modo da offrire un ampio ventaglio di alternative per una mobilità intelligente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here