Nissan e-NV200 elettrico, a Rotterdam il van costa solo €5000

2
580

Nissan e-NV200Gli incentivi non aiutano la mobilità elettrica a decollare? Vedremo cosa ne penseranno gli abitanti di Rotterdam, dove acquistare un mini van elettrico costa addirittura meno di uno tradizionale.

Si da il caso, infatti, che l’amministrazione della seconda città dei Paesi Bassi abbia deciso di sollecitare i suoi concittadini a rottamare i circa 5,000 veicoli più inquinanti ancora in circolazione con un bonus pari a 2,500 euro.

Nel caso in cui lo sguardo di chi cambia mezzo dovesse posarsi su un Nissan e-NV200, van 100% elettrico che offre le stesse prestazioni della berlina compatta Leaf e la capacità di carico del NV200 endotermico, allora potrebbero iniziare le sorprese.

L’acquisto di un veicolo commerciale o destinato ad uso taxi a trazione elettrica riceve nei Paesi Bassi un supporto di 3,000 euro da parte statale e di altri 7,000 euro da parte locale.

In quel di Rotterdam, chi dovesse approfittare dell’ulteriore sgravio di 2,500 euro e del credito di 1,450 euro per installare un’unità di ricarica domestica, potrà così portarsi a casa il van elettrico giapponese alla ragguardevole cifra di… 4,950 euro.

Jordi Vila, Managing Director di Nissan Netherlands, sottolinea come “Rotterdam, incentivando la rottamazione dei vecchi automezzi e la loro sostituzione con nuovi a zero emissioni, sta compiendo un grosso passo avanti per il miglioramento della qualità dell’aria”. Non manca poi una chiosa sui veicoli elettrici Nissan, proposti come ideali per gli operatori di flotte pubbliche come private per costi di mantenimento ed efficienza.

I Paesi Bassi si sono già distinti nel 2013 come uno dei più importanti mercati d’Europa per i veicoli elettrici, assieme alla Norvegia dei record, dove le e-car (che si chiamano e-Golf, Leaf e Model S, tanto per capirci) hanno addirittura battuto quelle tradizionali sulle vendite mensili.

Siamo proprio sicuri che gli incentivi non servano a nulla?

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: CleanTechnica

 

 

2 COMMENTS

  1. […] Nissan è adesso impegnata a convincere le stesse che i vantaggi sono anche reali, tangibili nei costi di utilizzo quotidiano. In questo è decisamente avvantaggiata dalle politiche di alcuni Paesi: il prezzo d’attacco è infatti contenuto per il panorama dei veicoli elettrici (in Italia parte da 20,600 euro mentre in Gran Bretagna da £13,393, circa €17,000; in Germania, invece, costa €23,919) ma in realtà come quella dei Paesi Bassi arriva ad essere talmente incentivato da costare meno del fra…. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here