Nissan: fibra di carbonio troppo longeva per le automobili

0
516
Nissan
Nissan - photo credit: NISSANEV via photopin cc
Nissan
Nissan – photo credit: NISSANEV via photopin cc

Il capo del settore ricerca e sviluppo di Nissan, Mitsuhiko Yamashita, intervistato al Tokyo Motor Show da un gruppo di giornalisti, ha detto che nel futuro prossimo di Nissan ed Infiniti non c’è spazio per la fibra di carbonio.

Può sembrare un controsenso che uno dei Marchi dell’auto più impegnati nello sviluppo di nuove tecnologie liquidi così il materiale cui molti settori industriali guardano con fiducia e speranza ma c’è una logica nelle parole di Yamashita.

La fibra di carbonio è un ottimo materiale e la sua applicazione ai telai per le quattro ruote è indiscutibilmente valida: non risponde però a due delle fondamentali esigenze della produzione industriale, secondo l’R&D Chief giapponese.

La fibra di carbonio è troppo cara e, in secondo luogo, è troppo longeva.

La prima delle due motivazioni non sorprende: è costoso il materiale ed è costoso anche lavorarlo in un impianto di produzione automobilistico, poiché richiede adeguamenti che al momento vanno a soddisfare una percentuale la richiesta di una percentuale esigua di prodotti.

È il secondo punto che lascia perplessi ma a ben pensare non fa una piega nel ragionamento di Yamashita: la fibra di carbonio e quindi i telai plastici rinforzati con essa prodotti hanno una speranza di vita anche di 30 anni. Decisamente troppi per l’industria dell’auto, che non può permettersi di aspettare tanto prima di vendere nuovi modelli.

Per questo Yamashita dice: “La fibra di carbonio va molto bene per gli aerei ma non è una scelta praticabile per le auto”. A meno che, come riportano sempre i cronisti del gruppo HighGearMedia, non si evolva il modo di produrre i veicoli, riciclando le piattaforme e rimodellando le carrozzerie, vista l’estrema durata che hanno.

In base a questi motivi la Nissan Leaf è tanto avanzata nel sistema propulsivo e nell’elettronica quanto convenzionale nell’involucro: nei prossimi anni Nissan punterà più su alluminio ed anche sulle plastiche, sebbene non per i telai.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: GreenCarReports

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here