Nissan Leaf, upgrade per le batterie in arrivo

1
664
Nissan Leaf
Nissan Leaf - photo credit: NISSANEV via photopin cc
Nissan Leaf
Nissan Leaf – photo credit: NISSANEV via photopin cc

Nissan sta per introdurre una nuova formulazione per i pacchi batterie agli ioni di litio delle sue Leaf elettriche: probabilmente dalla metà del prossimo anno le nuove Nissan Leaf prodotte disporranno dell’inedita batteria.

Lo afferma Andy Palmer, executive vice president nonché global marketing chief Nissan, dal Tokyo Motor Show 2013 e lo riporta GreenCarReports: la nuova formulazione chimica semplicemente sostituirà quella vecchia, segnando un cambiamento nelle prestazioni delle vetture su cui sarà montata.

Le migliorie non riguardano infatti, come viene spontaneo pensare, l’autonomia: recentemente è stata testata una batteria con capacità raddoppiata sulla Nissan Leaf ma non è ancora il suo turno. Le nuove batterie sono studiate per resistere meglio alle temperature estreme, specialmente caldo-umide.

Questo vuole dire che le batterie delle Nissan Leaf subiranno meno perdite di capacità nel corso del tempo e che l’autonomia di 180 km per singola carica si manterrà tale anche in condizioni climatiche torride. Chi ci segue da un po’ forse ricorderà i problemi fatti notare in alcuni Stati americani particolarmente caldi, come Arizona e texas, dai proprietari di Leaf proprio in merito al rapido deterioramento delle batterie.

Nissan allora aveva accettato il confronto con i clienti insoddisfatti, raccogliendo le testimonianze tramite i forum ufficiali dedicati alla Leaf, ed aveva provveduto prima ad estendere i termini della garanzia e poi a sostituire i pacchi batterie con quelli di nuova generazione montati sul modello 2013.

Adesso non si tratta della nascita di una nuova serie di Nissan Leaf: semplicemente, dopo un periodo di test che dura ormai da un anno e mezzo, la Casa sostituirà l’attuale produzione di batterie con una nuova, garantita per lavorare in condizioni critiche.

La notizia arriva dal nord America ma sarebbe logico pensare che da metà 2014 la miglioria venga estesa anche agli impianti di produzione di Sunderland in Inghilterra: sebbene in Europa sia meno usuale raggiungere temperature al di sopra dei 30-40 gradi non pare logico mantenere produzioni differenti.

Questo potrebbe voler dire due cose, ossia che avrà un senso fare attenzione a quando questa modifica sarà introdotta per valutare quale Leaf si stia eventualmente acquistando e che i nuovi pacchi batterie con ogni probabilità saranno resi disponibili anche per le vecchie Nissan Leaf, se non altro in sostituzione di quelli deterioratisi in garanzia.

Nei prossimi mesi se ne saprà senz’altro di più.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: GreenCarReports

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here