Norvegia: 2012 boom di vendite per i veicoli elettrici

1
544
photo credit: Fiona Bradley via photopin cc
photo credit: Fiona Bradley via photopin cc

Nella generalità del mercato mondiale le vendite di veicoli elettrici sono cresciute rispetto al 2011 in maniera notevole anche se poi, riportate alla totalità del parco mezzi immatricolato, sono ancora numeri contenuti.

Osservando però l’andamento di ecosistemi specifici, come ad esempio singole nazioni o regioni, si possono trarre delle conclusioni interessanti.

Ed ecco che salta all’occhio uno dei paesi scandinavi, la Norvegia: nel 2012 le vendite di auto elettriche hanno costituito il 5,2% del totale venduto nella fredda nazione.

Tanto per fare un paragone, negli Stati Uniti d’America gli EV venduti nell’ultimo anno sono stati 50.000 a fronte di una popolazione di più di 300 milioni di abitanti, mentre in Norvegia, sempre nel solo 2012, se ne sono venduti 10.000: peccato che i sudditi di Re Harald V siano 5 (cinque) milioni.

Si tratta solo di un altro sintomo della civile educazione rispettosa delle regole e dell’ambiente che un paese molto differente del nostro ci ha abituato a far trasparire? Forse: probabilmente una coscienza allenata aiuta la diffusione della mobilità pulita ma il governo norvegese ci ha messo del suo.

Decidendo di voler credere in un futuro più pulito, la Norvegia ha messo in piedi un sistema d’incentivazione per chi acquista un EV davvero potente: non solo aiuti economici tali da rendere competitivo l’acquisto delle stesse auto elettriche che altrove in Europa rappresentano un’alternativa nell’immediato più costosa in proporzione ai veicoli tradizionali di segmento ma anche agevolazioni materiali come l’esenzione dal pagare i parcheggi nei centri cittadini ed il permesso di circolare nelle corsie degli autobus.

In questo modo acquistare un EV non è più costoso che comprare un’automobile con motore a combustione ed in più da diritto ad una serie di comodità ben gradite ai Norvegesi.

Per quanto riguarda il solito ostacolo rappresentato dai punti di ricarica, lo stato nordico si è dato da fare installando 3.500 posti auto dotati di ricarica per EV in giro per il paese.

L’obiettivo indicato dal governo norvegese è il raggiungimento dei 200.000 veicoli elettrici circolanti entro il 2020.

Ora, pur considerando che il paese scandinavo non è nuovo all’uso di veicoli elettrici – sono infatti presenti automobiline elettriche già da tempo con una buona diffusione – rimane l’osservazione-chiave che si palesa a tutti: nei dati statistici le percentuali di eco mobilisti convinti in Norvegia non sono molto diverse da quelle degli altri paesi; come dovunque, la leva indiscutibilmente efficace è quella economica: se gli EV costano quanto o addirittura meno delle concorrenti tradizionali e fare il pieno di energia è cosa semplice e normale, allora le vendite si sbloccano. Anzi, decollano.

Semplice, no?

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here