Novità per la FIA Formula-E: svelate le nuove monoposto disegnate da Renault e Bangkok nona città ospitante

2
1017

Continuano i lavori per allestire il primo circuito ufficiale di gare della Formula E, la versione a zero emissioni della sorella maggiore Formula Uno: la nona tappa del futuro campionato è stata definita – sarà ancora una città asiatica, ossia la capitale della Thailandia Bangkok – mentre Renault scende in pista nello sviluppo delle monoposto.

Fin’ora a cura di Spark Racing Technology, le auto che prenderanno il via durante la Formula E Championship sono state basate sulle francesi Formulec, prime monoposto elettriche dell’era moderna, comparse alcuni anni fa: ora le collaborazioni tecniche si arricchiscono di un grande nome dell’automobilismo, quello di Renault SAS.

Se McLaren fornisce la tecnologia del suo KERS alle formula elettriche, Renault si è presentata con un restyling aerodinamico per le vetture che, in questa prima fase, verranno distribuite ai team partecipanti: lo sviluppo autonomo delle proprie monoposto verrà infatti in un secondo tempo.

Il prototipo di Formula E che è stato presentato è quindi frutto del lavoro congiunto di Spark e della casa transalpina, come si deduce anche dal nome che gli è stato dato: Spark-Renault SRT 01E.

L’aspetto delle Spark-Renault occhieggia molto più alla Formula Uno che alla Fomula 3, cui invece le Formulec somigliavano decisamente di più: la carrozzeria in alluminio e fibra di carbonio appare lucida come uno specchio ed il design aerodinamico contiene molti accorgimenti presi dalla Formula 1. Ultraleggera, ha una sagomatura che aiuta la monoposto nell’aderenza e a dominare i fenomeni di sovra e sottosterzo (i motori forniti sono uguali per tutte le squadre): l’alettone anteriore e parte della carena posteriore proteggono le ruote al fine di evitare turbolenze che aggiungano attrito al rotolamento degli pneumatici, sottraendo energia utile.

I benefici della collaborazione con Renault non si fermano qui: gli ingegneri francesi hanno lavorato con i colleghi di Spark Racing Technology per migliorare sia l’elettronica della vettura che le prestazioni del powertrain; altro contributo importante sarà dato nella formazione dei piloti, ai quali verrà trasposta molta dell’esperienza di Renault acquisita in Formula 1.

Mentre l’apparato tecnico importa il know-how dei comparti Sport F1 e Sport Technologies di Renault, i vertici della Formula E hanno reso nota la nona tappa del calendario: ad ospitarla sarà Bangkok, capitale della Thailandia.

Il campionato inaugurale è programmato per il 2014, l’anno prossimo, e gli e-Prix saranno 10: Bangkok si aggiunge a Londra, Roma, Los Angeles, Miami, Beijing, Putrajaya, Buenos Aires e Rio de Janeiro.

La scelta della capitale thailandese deriva anche dal forte interesse delle autorità locali per la crescita dell’industria automobilistica e delle energie pulite nel paese: non c’è dubbio che il Formula E Championship farà da vetrina alla mobilità pulita e, di ritorno, a palcoscenici nuovi per la ribalta dell’automobilismo mondiale.

 

Andrea Lombardo

Fonte: Fia Formula E

 

2 COMMENTS

  1. […] La Drayson Racing Technolgies ha annunciato che il 25 giugno tenterà il record di velocità FIA presso la base RAF di Elvington nello Yorkshire. E’ l’ultima sfida intrapresa dall’azienda inglese, all’avanguardia nel settore del veicoli elettrici ad alte prestazioni e la prima a siglare l’accordo per la creazione del nuovo campionato mondiale FIA di Formula E. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here