Nuovo raduno record di EV: il Québec si scopre pro auto elettrica

0
667
Canada - photo credit: Alistair Howard via photopin cc
Canada - photo credit: Alistair Howard via photopin cc
Canada – photo credit: Alistair Howard via photopin cc

Con 431 auto elettriche radunate presso l’autodromo intitolato all’ex campione di F1 Gilles Villeneuve, il Québec detiene adesso il World Record per il più grande raduno di EV ma non solo.

Ciliegina sulla torta del Get Connected Day (Journée Branchez-Vous in francese), terzo evento annuale dedicato alle auto a zero emissioni in Canada, il record mondiale ha anche attirato l’attenzione sulla diffusione che questo tipo di veicoli sta avendo nel Paese nordamericano.

Le vendite, ancora non paragonabili a quelle statunitensi, sono in rapida ascesa da un anno a questa parte e il governo della provincia del Quebec ha dato vita ad un transportation electrification program che metterà a disposizione un incentivo da $8000 per l’acquisto di veicoli a zero emissioni.

Per i quattro anni che vanno dal 2013 al 2017 la provincia canadese ha stanziato 516 milioni di dollari per sostenere il mercato delle auto a trazione elettrica, andando incontro alla crescente necessità dei cittadini di trovare un’alternativa alla benzina.

I recenti picchi fatti registrare dai carburanti negli States ed in Canada, dove il costo della benzina orbita attorno al dollaro e 50 centesimi, hanno infatti portato le auto elettriche alla ribalta per via dei risparmi che garantiscono una volta superato il più elevato prezzo di acquisto rispetto alle controparti tradizionali.

All’interno del programma governativo una parte degli incentivi coprono anche le spese per chi vuole acquistare una colonnina di ricarica (1000 dollari) ed il progetto della provincia, che vuole probabilmente mettersi al pari delle altre regioni canadesi in cui i progetti di infrastrutturazione hanno raggiunto già risultati importanti (vedasi la trans-Canada).

La rete di ricarica per auto elettriche nel Québec dovrebbe raggiungere le 3000 unità entro il 2017.

Per quel che riguarda il record, i prossimi pretendenti sono gli organizzatori del rally WAVE che si correrà nel cuore delle Alpi.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: CBCnews

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here