Opel Ampera terza auto ecologica più venduta in Europa

1
485
Opel Ampera
Opel Ampera - photo credit: iterby via photopin cc
Opel Ampera
Opel Ampera – photo credit: iterby via photopin cc

Dal 2011, anno del lancio europeo della gemella della Chevrolet Volt, ad avere scelto una Opel Ampera elettrica extended range sono stati in 7,700: siamo certo lontani dal ritmo di 2,000 unità/mese vendute negli States da 12 mesi a questa parte ma in alcuni mercati europei la vettura elettrica di Opel si è ritagliata fette importanti di mercato.

L’aspetto particolare di quest’auto è l’offerta tecnologica, decisamente in aticipo sui tempi, che giustifica in realtà il prezzo di 38,300 euro cui è attualmente venduta: non si tratta infatti di un’utilitaria ma di una berlina dalle dotazioni di gamma medio-alta che paga suo malgrado la mistificazioni spesso praticate nei confronti dei veicoli elettrici.

Al di là di ciò, in un mercato dell’elettrico che cresce anche in Europa, seppur attestandosi solo allo 0.19%, la Opel Ampera riesce in ogni caso a figurare come la terza auto ecologica più venduta in assoluto: nei Paesi Bassi, realtà assai eco friendly, detiene il 40% di share del mercato delle e-car mentre in Germania, unico grande mercato sul quale non esiste un piano di incentivi, arriva ad un 10% non trascurabile.

Opel rimane convinta che il futuro sia elettrico ed emission-free: la sua Ampera è già un’auto pronta per il domani e la Casa crede fermamente che chiunque la guidi ne divenga subito un fan poichè le auto elettriche sono divertenti da guidare.

Sul lungo termine ci si accorge però che ben altre sono le peculiarità: la Opel Ampera, ad esempio, in uno studio olandese sui consumi medi di carburante degli europei ha decretato che l’auto è al di sotto della media continentale di 1.2 litri ogni 100 km e 27 g/km di CO2 emessa.

Addirittura alcuni oculati guidatori riescono a percorrere dai 25,000 ai 15,000 km annui mantenendosi su una media di 0.9/0.5 litri di benzina ogni 100 km, ossia percorrendo in elettrico puro più di ¾ dei km complessivi.

In generale non c’è dubbio che la Ampera, come tutte le elettriche o ibride, permetta di risparmiare e di salvaguardare l’ambiente: gli esemplari venduti in Europa dal 2011 hanno percorso 100 milioni di km e non hanno inquinato per 13,000 tonnellate di CO2 (negli USA, dove le Volt sono ben più numerose i dati aumentano sensibilmente).

La Opela Ampera vanta di essere poi stata scelta anche da testimonial importanti (Reinhold Messner, la Frankfurt Savings Bank ed il progetto di car sharing tedesco RUHRAUTOe per esempio) mentre l’ADAC, l’automobile club tedesco, testa dal 2012 l’auto elettrica, trovando l’opzione del range extender ottimale e flessibile nell’utilizzo. Su 32,000 km annui di test, il 45% vengono condotti in elettrico e l’auto non ha mai dato problemi.

Rimane solo un nodo da risolvere: quei 38,300 euro che risultano ancora indigesti per i più: l’abbassamento del prezzo della vettura, sebbene motivato più da esigenze promozionali che qualitative dell’offerta, determinerebbe un crescere dell’interesse nei suoi confronti. Lo dimostra il fatto che da quando Opel ha tagliato il precedente prezzo dell’Ampera le vedite sono semplicemente raddoppiate.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: EV World 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here