Parla Nicolas Prost, vincitore della gara di Miami di Formula E (VIDEOINTERVISTA)

0
526

formula_e_miami_e-prix_21Nicolas Prost, il pilota francese che gareggia con il team e.Dams Renault in Formula E, vincitore della gara di Miami, parla con noi di Veicoli Elettrici del diverso tipo di guida tra un’auto da corsa convenzionale e la Spark Renault SRT_01E di Formula E

La Formula E dopo poche gare e la prima stagione assoluta è già una realtà importante del panorama automobilistico sportivo mondiale.

Veicoli Elettrici l’ha seguita, con l’unico giornalista italiano che ha assistito a tutte le gare della categoria, finora sei in totale (Pechino, Putrajaya, Punta del Este, Buenos Aires, Miami e Long Beach) apprezzando gli affinamenti tecnici e di guida che sono stati fatti sia dai piloti sia dai team dalle ultime prove pre-stagione di Donington Park fino all’ultima gara che si è tenuta a Long Beach il 4 aprile scorso.

Proprio a Long Beach abbiamo parlato con Nicolas Prost, giovedì prima della gara, in un momento di tranquillità nel suo box, e abbiamo chiesto al pilota francese dell’e.Dams Renault, vincitore della gara di Miami, quale è la grande differenza che ha riscontrato tra guidare vetture da competizione convenzionali e l’auto elettrica Spark Renault SRT_01E di Formula E. «In termini di guida non è tanto il motore elettrico che fa la differenza, – ha risposto Nicolas Prost – ma tutte le cose che ci sono da gestire quali per esempio il consumo di energia e la temperatura delle batterie. È questo aspetto che rende le gare di Formula E un po’ diverse dalle altre. Per quanto riguarda la guida vera e propria non ci sono molte differenze».

 

Bilancio di metà stagione

Nicolas Prost ha stilato un piccolo bilancio di quasi metà stagione (la gara di Long Beach si doveva ancora correre al momento dell’intervista), lui racconta quale è la gara dove si è trovato meglio a livello di guida in generale e del rapporto con il circuito – indipendentemente della sua vittoria a Miami – e quale è stata la gara dove si è trovato peggio sia come feeling dell’auto che del circuito.

«Penso che a Miami ho fatto una bella gara, a Pechino e a Putrajaya non sono andato male e nemmeno a Punta dell’Este, l’unico circuito dove non mi sono trovato bene è stato a Buenos Aires, ma ho avuto fortuna e sono arrivato secondo. Il campionato è molto difficile e ci sarà lotta per il titolo fino all’ultimo».

Per la cronaca, Nicolas Prost è arrivato in 14esima posizione a Long Beach dopo aver avuto diversi problemi in gara, è terzo nel campionato con 69 punti, a solo 6 punti del leader Lucas di Grassi e a 5 punti dal secondo Nelson Piquet Jr; mentre il suo team e.Dams Renault è primo nel campionato con 124 punti.

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here