Presentato il progetto e-Moticon a sostegno della mobilità elettrica

0
517
A speedometer with needle passing through Gasoline, Diesel, Hybrid and Electricity words

Presentato in Regione Lombardia il progetto europeo che sostiene le Pubbliche Amministrazioni per lo sviluppo di una strategia transnazionale sulla mobilità elettrica e sull’interoperabilità dei sistemi di ricarica nella Regione Alpina.

RSE – Ricerca sul Sistema Energetico – ha presentato lo scorso 20 dicembre presso la prestigiosa sala del Cenacolo del MUST (Museo Nazionale di Milano di Scienza e Tecnologia), in collaborazione con Regione Lombardia, il progetto e-Moticon: e-Mobility Transnational strategy fon an Interoperable Community and Nehrorking in the Alpine Space. L’occasione per la presentazione è stato il kick-off meeting, promosso da RSE in collaborazione con l’Assessorato Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia, che ha riunito a Milano i rappresentanti delle Istituzioni di tutti i partner coinvolti nell’iniziativa. Hanno partecipato all’evento anche i rappresentanti dei Ministeri dei Trasporti ltaliano, Tedesco e Sloveno e diverse autorità Regionali e cittadine dell’area alpina.

Durante la serata le pubbliche amministrazioni e il mondo delle imprese hanno avuto l’occasione per confrontarsi sulle prospettive politiche, le nuove tecnologie e gli strumenti innovativi per promuovere la mobilità elettrica e l’interoperabilità tra i sistemi di ricarica nell’area della Spazio Alpino.

Il Progetto E-MOTICON, d¡ cui RSE è capofila, riunisce 15 partner, provenienti dalle
nazioni che compongono la “Regione Alpina”: Italia, Austria, Francia, Germania e Slovenia,
e coinvolge 41 osservatori e diversi portatori di interesse. L’obbiettivo del progetto è quello
di indicare soluzioni al problema della diffusione non omogenea della mobilità elettrica
nello Spazio Alpino, fornendo alle Pubbliche Amministrazioni una strategia transnazionale,
basata sull’interoperabilità dei sistemi di ricarica dei veicoli elettrici, per la pianificazione
dell’infrastruttura di ricarica ad accesso pubblico che possa in un secondo tempo essere
recepita negli strumenti di pianificazione urbana, di mobilità e di energia. In quest’ottica il
ruolo della pubblica amministrazione è essenziale per coordinare investimenti privati a
livello locale.

Il progetto e-MOTICON è co-finanziato dal Fondo FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regione) tramite il Programma Spazio Alpino 2014-2020 che interessa unhrea di circa 450.000 km quadrati e 70 milioni di persone. Il programma Spazio Alpino contribuisce al miglioramento della cooperazione tra le regioni europee e mira a supportare uno sviluppo regionale sostenibile nelle aree alpine, ai fini di contribuire alla strategia EU 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dell’uso dell’energia.

In quest’area si contano oggi da 15 a 235 stazioni di ricarica elettrica ogni milione
di abitanti e da 70 a 470 veicoli elettrici ogni milione di abitanti. Dati che possono
certamente essere migliorati per garantire una maggior diffusione del veicolo elettrico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here