Pro E-Bike: progetto europeo che guarda al mondo del delivery cittadino

0
678

eAmanteaNon tutti sanno che in ambito europeo è attivo un progetto denominato Pro E-Bike nato per promuovere “ l’utilizzo di veicoli puliti ed energeticamente efficienti, biciclette a pedalata assistita e scooter elettrici (comunemente denominati “E-bikes”), per la consegna di merci ed il trasporto di passeggeri da parte di aziende pubbliche e private, società di consegna, pubbliche amministrazioni e cittadini delle aree urbane Europee, come alternativa ai veicoli tradizionali alimentati a combustibili fossili.”

L’obiettivo, di grande valore sociale ed ambientale, è quello di favorire, attraverso un cambio dei comportamenti da parte dei diversi attori del trasporto merci in ambito urbano, il passaggio dai mezzi tradizionali a combustione interna a quelli elettrici come le bici a pedalata assistita facendone conoscere le caratteristiche e le capacità anche delle versioni cargo. Otto le città pilota coinvolte in rappresentanza di altrettante nazioni: Genova (Italia), Valencia (Spain), Heerhugwaard (Olanda), Lisbona (Portogallo), Moravske Toplicre (Slovenia), Motala (Svezia), Torres Vedras (Portogallo), Zadar (Croazia). Il progetto coordinato dall’Energy Institute Hrvoje Pozar (EIHP) in Croazia, si avvale di numerosi partner qualificati nei diversi paesi europei in settori come la logistica, l’energia, la progettazione e commercializzazione di veicoli a due ruote. Tra questi sono da citare per il nostro paese il Centro di servizio e consulenza del Politecnico di Milano su pianificazione ambientale e territoriale (Poliedra) e la casa costruttrice Cicli Lombardo. Il marchio italiano in particolare è fortemente impegnato nella diffusione delle e-bike come valida alternativa di mobilità anche all’interno dei centri storici e per assolvere a compiti di trasporto merci e consegne in ambito urbano riducendo la congestione del traffico e minimizzando gli effetti di rumore ed inquinamento sull’ambiente.

 

 

 

Andrea Lombardo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here