Provincia di Treviso: Volvo V60 diesel Plug-In Hybrid per i Comuni della Marca Trevigiana

0
381

Si chiama S.U.M.M.I.T. (Sustainable Urban Mobility Management In Treviso Province, ossia Gestione Sostenibile della Mobilità nella Provincia di Treviso) ed è un progetto che riunisce le amministrazioni pubbliche della Marca Trevigiana e la fornitrice di energia Ascotrade con il fine di promuovere lo sviluppo di trasporti sostenibili sul territorio: il prossimo passo sarà l‘acquisto di 8 Volvo V60 ibride plug-in al servizio delle amministrazioni sopra citate.

Ma non solo: in ognuno degli otto centri che riceveranno una delle vetture ibride in uso saranno costituiti dei Centri per la Mobilità Sostenibile attrezzati con stazioni di ricarica pubblica per veicoli elettrici proprio per sensibilizzare anche la cittadinanza sul tema della coscienza ambientale e dei trasporti.

Ieri, 8 luglio 2013, una conferenza stampa svoltasi presso la Camera di Commercio di Treviso ha svelato i nomi dei Comuni che riceveranno le 8 Volvo ibride. Si tratta di Castelfranco Veneto, Conegliano, Follina, Montebelluna, Oderzo, Pieve di Soligo, Treviso e Vittorio Veneto.

Chiaramente le auto dovranno essere destinate a scopi istituzionali o educativi: il loro acquisto verrà effettuato da Ascotrade, con il sostegno della Provincia di Treviso, della Regione Veneto, delle associazioni di categoria Confartigianato Marca Trevigiana e CNA Treviso e con l’adesione dell’Università di Padova, la quale poi le donerà alle amministrazioni pubbliche scelte.

Siamo particolarmente orgogliosi di essere protagonisti di un progetto tanto nobile”, afferma Michele Crisci, Amministratore Delegato di Volvo Car Italia. “Il suo carattere locale la rende assai efficace, proprio perché in grado di interpretare le esigenze del territorio, condizione essenziale per la diffusione di una coscienza ambientale efficace. Un riscontro come quello ricevuto grazie all’iniziativa di Ascotrade è per noi importante: significa che la nostra V60 Diesel Plug-In Hybrid ha centrato il proprio obiettivo, ponendosi come simbolo stesso di una sostenibilità moderna in funzione della sue caratteristiche tecnologiche d’avanguardia e delle sue straordinarie qualità di utilizzo. Quando venne presentata, Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid ottenne immediatamente una grande attenzione da parte dei media e di un modo importante come quello degli operatori del mondo delle flotte aziendali, per noi un mercato chiave. Ora che la vettura è finalmente al lancio in Italia, possiamo dire che inizia davvero con il piede giusto. E siamo certi che si tratta solo del primo passo nella direzione da noi auspicata”.

La Volvo V60 PHEV è, secondo la stessa casa svedese, il modello tecnologicamente più avanzato della sua gamma: senza ombra di dubbio è nel novero di quelli che hanno riscosso maggior successo, dato il continuo rialzo dei suoi piani di produzione per via della crescente domanda.

Come descritto a suo tempo in articoli specifici sulla V60 Plug-In Hybrid, è un’auto dalle caratteristiche versatili: ha un motore turbodiesel cinque cilindri da 215 CV a trazione anteriore ed un motore elettrico da 70 CV che sviluppa 200 Nm di coppia motrice sull’asse posteriore; può funzionare in diverse modalità selezionabili dal conducente stesso tramite i tre pulsanti sul cruscotto Pure, Hybrid o Power.

Hybrid è la modalità predefinita ogni volta che si mette in moto l’auto. Il motore diesel e quello elettrico interagiscono per ottenere emissioni di CO2 (NEDC, ciclo di guida misto ai fini della certificazione) di 48 g/km (con consumo di carburante 1,8 l/100 km).

Esiste poi la modalità Save per risparmiare l’energia della batteria e sfruttare l’alimentazione elettrica al 100% in un secondo momento, ad esempio durante l’attraversamento di aree urbane residenziali o nel centro città.

La Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid può essere ricaricata tramite una normale presa di corrente (230 V/6 A, 10 A o 16 A), a casa o in un parcheggio. Il tempo di ricarica dipende dal livello della corrente: una carica completa a 10 A richiede per esempio 4,5 ore ma il tempo si riduce a 3,5 ore con 16 A (mentre per una ricarica a 6 A sono necessarie circa 7,5 ore).

L’auto è poi dotata anche della trazione integrale AWD a gestione elettrica, cioè direttamente dall’unità di controllo centrale invece che dalla potenza della trasmissione meccanica.

Volvo è impegnata anche nello sviluppo di un’auto completamente elettrica, la C30 Electric, per il momento testata ma mai presentata definitivamente.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Volvo Car Italia

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here