ReFeel E-Mobility: corporate car sharing

0
504

Condividere auto elettriche tra aziende che hanno sedi vicine con l’obiettivo di ridurre i costi e diffondere, al tempo stesso, la cultura ecologica è l’idea sviluppata dal progetto ReFeel E-Mobility, già operativo a Milano e presentato al recente Citytech, forum internazionale sull’innovazione per la mobilità

Le più recenti indagini di mercato condotte dal Corporate Vehicle Observatory, Centro Studi sulla mobilità aziendale creato da Arval, indica che il car sharing in Europa sta diventando una delle forme di mobilità più diffusa, in costante crescita tanto che le previsioni per il 2020, cioè con un orizzonte di sette anni, sono di 15 milioni di iscritti (contro gli 800.000 del 2011), per un totale complessivo di 240.000 veicoli condivisi di cui un terzo a trazione elettrica.

In questo contesto il contributo delle aziende, interessate all’utilizzo del veicolo anziché al possesso, a un suo impiego per tempi brevi e tragitti definiti e, soprattutto, a una riduzione dei costi di gestione, sarà determinante.

Si tenga infatti conto che buona parte degli spostamenti per affari nell’ambito cittadino, provenienti dai centri direzionali aziendali o dall’hinterland, si svolge prevalente con vetture aziendali o private, taxi o con formule di noleggio con conducente che comportano oneri non trascurabili.

Nasce da tutte queste osservazioni la proposta di ReFeel, operatore energetico integrato e indipendente e di un team di esperti di Clickutility on Earth, che si basa sulla condivisione di auto elettriche tra aziende con sede nello stesso edificio o facenti parte dello stesso gruppo per ottimizzare gli spostamenti tra le diverse sedi…

 

Leggi l’articolo completo, scaricalo sui tuoi computer e tablet in PDF e condividilo con i tuoi amici sui social network: puoi, basta un click ed è GRATIS!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here